Direttore: Aldo Varano    

NDR. Ucciso a Vittoria boss collegato ai Piromalli-Molè

NDR. Ucciso a Vittoria boss collegato ai Piromalli-Molè

Michele Brandimarte, l'uomo di 53 anni ucciso in un agguato a Vittoria (Ragusa), era esponente di spicco dell'omonima famiglia, legata alla cosca di 'ndrangheta Piromalli-Mole' di Gioia Tauro.

Brandimarte aveva precedenti per 416-bis, associazione a delinquere di stampo mafioso, traffico di droga e altri reati. La sua famiglia e' stata coinvolta, negli anni scorsi, in una faida con i Priolo, altra famiglia imparentata con i Piromalli. Lo scontro andato avanti per alcuni anni ha provocato cinque morti e un ferito grave, Giuseppe Brandimarte, fratello della persona uccisa in Sicilia.

La faida ebbe inizio nel 2011 con l'uccisione di Vincenzo Priolo, di 29 anni, da parte di Vincenzo Perri (28), nipote di Brandimarte, cui segui', sempre nello stesso anno, il tentato omicidio di Giuseppe Brandimarte, fratello di Michele. Poi, nel dicembre 2012, in pieno centro a Gioia Tauro, venne ucciso Giuseppe Priolo, di 52 anni, zio di Vincenzo e, successivamente, a gennaio 2013 si verifico' l'omicidio di Vincenzo Bagala' (22), amico di Vincenzo Priolo. Due fratelli di Brandimarte, Antonio e Alfonso, vennero arrestati l'estate scorsa nell'ambito dell'operazione "Puerto liberado" condotta dalla Guardia di finanza con il coordinamento della Dda di Reggio CALABRIA e che ha portato alla luce l'esistenza di un gruppo dedito all'importazione di cocaina dal Sudamerica attraverso il porto di Gioia Tauro.