Direttore: Aldo Varano    

La ministra Lanzetta sui trasporti al Sud

La ministra Lanzetta sui trasporti al Sud

La situazione economica nelle Regioni del sud è drammatica: lo ha detto a Bari il ministro per gli Affari regionali Maria Carmela Lanzetta, aprendo i lavori di "Verso sud - per una strategia di sviluppo". Lanzetta ha ricordato che tra il 2008 e il 2013 al sud sono stati persi 600mila posti di lavoro, il Pil è sceso de113,3%, gli investimenti del 33% e secondo le ultime stime tra il 2012 e il 2065 4 milioni di residenti al Mezzogiorno e alle isole lasceranno quelle terre.

"Occorre un impegno che metta da parte i particolarismi regionali, serve un maggiore coordinamento e lo sviluppo di infrastrutture e dei trasporti: non è possibile che mentre i treni per il nord siano tanti e ad alta velocità, per raggiungere Bari da Napoli servono da 4 a 6 ore", ha osservato il ministro Lanzetta, che ha poi aggiunto: «Solo il 18% delle relazioni tra i capoluoghi di regione del Sud sono serviti da un collegamento diretto con una delle modalità di trasporto collettivo contro il 50% del Nord ed il 67% del Centro.

Oggi è possibile andare in treno da Napoli a Firenze hi 2 ore e 50 minuti con un'offerta di 18 treni AV diretti al giorno, invece per andare da Napoli a Bari sono necessarie tra le quattro e le sei ore e ci sono solo 6 treni al giorno. Da Catania a Bari, addirittura, si può andare solo hi aereo via Roma con tempi variabili dalle 3 ore alle 9 ore».