Direttore: Aldo Varano    

CALABRIA. Cisl, perplessità sull’unificazione personale giunta e Consiglio

CALABRIA. Cisl, perplessità sull’unificazione personale giunta e Consiglio
Il segretario regionale della Cisl Calabria Rosy Perrone ed il segretario generale Fp-Cisl Antonio Bevacqua esprimono, in una nota, "forti perplessita' sull'unificazione dei ruoli di Giunta e Consiglio regionale e invitano il Presidente Oliverio ad aprire un confronto costruttivo sul tema per meglio approfondire la problematica, valutando concretamente quali vantaggi un'unificazione dei ruoli del personale di Giunta e Consiglio regionale apporterebbe effettivamente all'azione burocratico-amministrativa della Regione e conseguentemente quali risparmi economici ne deriverebbero".
 
"Premesso che, la Cisl calabrese - aggiungono - e' per la spendig review e la sostiene in modo incondizionato, fermo restando che non deve essere fatta in modo indiscriminato con tagli lineari e di servizi ma deve garantire efficacia, efficienza ed economicita'. Per quanto di nostra conoscenza allo stato attuale non esistono proposte di legge depositate tendenti ad unificare i ruoli del personale di Giunta e Consiglio regionale, e che per fare cio' serve sottoporre la proposta di legge alla Commissione competente in quanto e' necessario modificarle leggi regionali esistenti e lo Statuto.
 
L'esperienza dei primi venti anni di regionalismo (cfr. 1970-1990), quando il ruolo del personale regionale era unico, dimostrano il contrario in termini di tempestivita' dell'azione amministrativa e quindi di economicita' della stessa. Ogni atto prodotto dall'Ufficio di Presidenza doveva essere predisposto e riprodotto sub veste formale di atto della Giunta da parte dei competenti Uffici del Consiglio regionale, in attesa della successiva ratifica della Giunta regionale".
 
"I tempi tecnici - proseguono i sindacalisti della Cisl - per l'esecutivita' di un atto dell'Ufficio di Presidenza slittavano di circa quindici giorni rispetto alla loro adozione, con evidenti gravi ripercussioni negative sul piano dell'efficienza, efficacia ed economicita' dell'azione amministrativa. Si aggiunge che un'approfondita analisi svolta sulle altre Regioni mette in evidenza che solo quattro Regioni su venti hanno ruoli unici, tra cui due di queste sono a Statuto speciale. Restando in tema di spending review si rammenta che il segretario generale del Consiglio regionale, in data 15 settembre 2014, ha nominato un gruppo di lavoro preposto a tale scopo, gruppo che in data 5 novembre 2014 ha consegnato un corposo e dettagliato documento, che attualmente e' depositato presso l'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, per cui si chiede al Presidente Oliverio, qualora non l'avesse gia' fatto, di prenderne visione".