Direttore: Aldo Varano    

VIBO. Arena Vs Mangialavori: il coordinatore di Fi sono io non lui

VIBO. Arena Vs Mangialavori: il coordinatore di Fi sono io non lui

"A suo tempo non mi sono autocandidato, ma mi hanno voluto e cercato. Oggi non sono stato silurato, ne' defenestrato, e dunque non mi sono dimesso, ne' penso di dovermi dimettere". Cosi' il coordinatore provinciale di Forza Italia a Vibo Valentia Domenico Arena circa le dichiarazioni di Giuseppe Mangialavori che ieri, a margine della prima seduta del Consiglio regionale, ha detto di essere stato investito della carica di coordinatore provinciale del partito.

"Non esiste - sottolinea Arena - alcuna comunicazione ufficiale e neanche ufficiosa da parte del presidente Silvio Berlusconi, ne' della coordinatrice regionale Jole Santelli che mi spinga ad agire in tal direzione. Anzi, i risultati conseguiti nel Vibonese sono stati piu' volte apprezzati dal partito. Il coordinatore provinciale di Fi sono io. Non so se nello statuto della Casa delle liberta' esista l'istituto dell'autonomina dei coordinatori provinciali. Di sicuro non esiste in Forza Italia. Ritengo che quella di poter ricoprire il ruolo di coordinatore provinciale sia una vecchia ambizione mai realizzata di Giuseppe Mangialavori. Penso invece di essere ancora nelle condizioni di dare il mio contributo al partito per il quale da circa un anno mi spendo ed al quale ho dato una casa sul territorio dopo la sua rinascita, al servizio del quale mi sono candidato alle ultime elezioni europee, ottenendo circa 14 mila preferenze, duemila delle quali solo nella citta' di Vibo Valentia. Mi meraviglia e mi sorprende questa corsa alla poltrona, questo desiderio ardente di defenestrarmi da parte di Mangialavori".

"L'immobilismo di cui parlano gli uomini di Mangialavori - dice ancora Arena - non esiste affatto. Si lavora da mesi incessantemente ad una serie di incontri: prima ci siamo dedicati alle elezioni europee, poi alle provinciali e, quindi, alle regionali dove voglio ricordare - puntualizza Arena - che Forza Italia ha raggiunto una percentuale di consensi maggiore rispetto alla media riportata in Calabria. Nelle ultime settimane, prima della pausa per le festivita' natalizie, ho peraltro incontrato i consiglieri regionali in carica proprio per definire le questioni piu' urgenti in vista dell'ormai imminente avvio della campagna elettorale per le amministrative di Vibo Valentia. Ho ricevuto, nel frattempo, tre proposte di candidature da parte di Antonino Daffina', Cesella Gelanze' e Maria Limardo. Non si e' mai proposto, invece, l'onorevole Domenico Romano Carratelli che, pur essendo mio amico personale e godendo della stima del sottoscritto, non e' espressione di Forza Italia". "Mi spiace - conclude Arena - deludere le aspettative del dott. Mangialavori ma, allo stato, posto che l'incarico che ricopro mi e' stato affidato dal presidente Silvio Berlusconi su indicazione della Signora Jole Santelli e che ne' l'uno ne' l'altra mi chiedono di fare un passo indietro, non ritengo ci siano le condizioni per dovermi dimettere".