Direttore: Aldo Varano    

Fi isolata è irrilevante. Nuovi rapporti col Ncd e Ap. Capire se Oliverio vuole riformare. MANCINI

Fi isolata è irrilevante. Nuovi rapporti col Ncd e Ap. Capire se Oliverio vuole riformare. MANCINI

di GIACOMO MANCINI*. (rep) La politica non è un selfie. Non si fa da soli.

I selfie si possono anche fare da soli. La politica assolutamente no.

La politica si fa intessendo alleanze che diventino maggioritarie.

In Calabria Forza Italia è isolata e di conseguenza irrilevante. Purtroppo.

Ecco perché bisogna subito cambiare linea.

Mi stupisce che chi non perde occasioni di esibire rapporti stretti con Berlusconi, non sappia riproporre anche qui da noi la lezione del nostro leader.

Berlusconi a Roma, infatti, ha avuto la capacità di occupare il centro della scena (nonostante i noti impedimenti giudiziari) stringendo un patto con Renzi per scrivere insieme le riforme, e allo stesso tempo impegnandosi in una paziente azione per definire i confini di un’alleanza larga e alternativa a quella guidata dal segretario del PD.

In Calabria spinti dai risentimenti personali si è preferito andare da soli.

Il risultato è stato la sconfitta fragorosa: più di quaranta punti di distanza da chi ha vinto.

La batosta sembra che non abbia insegnato nulla. Si sta perseverando ancora nello stesso errore.

L’isolamento condanna all’irrilevanza e impedisce di guadagnare simpatie nei settori nuovi e dinamici della nostra società.

E’ quindi urgente riannodare i fili dei rapporti. Ad iniziare con le formazioni che hanno dato vita ad Alleanza Popolare, con Ncd e Udc. E poi bisogna conquistare autorevolezza per costruire una vasta coalizione che dia voce a tutti i moderati e i riformisti della Calabria.

Il primo obiettivo è quello di affrontare uniti, e quindi con possibilità di competere, i prossimi appuntamenti amministrativi.

Allo stesso tempo bisogna capire se è reale la volontà da parte del nuovo presidente Oliverio di imboccare il percorso delle riforme. Se così dovesse essere, ai calabresi dovrà essere chiaro che la bussola di Forza Italia è quella di dare alla regione un assetto più snello e più efficiente che superi l’attuale e asfittico regionalismo e guardi alla costruzione di una nuova e forte macroregione.

*Esponente di Fi, già assessore regionale Cdx