Direttore: Aldo Varano    

CONFARTIGIANATO ad Oliverio: servono risposte concrete e immediate

CONFARTIGIANATO ad Oliverio: servono risposte concrete e immediate

In Calabria, in questi anni la Regione ha costruito strumenti di agevolazione a favore delle imprese poco rispondenti alle esigenze del territorio e in maniera particolare alle istanze e ai bisogni del settore dell'artigianato che rappresenta una parte fondamentale dell'economia calabrese. L' ultima vera misura di sostegno alle imprese artigiane, risale al 2009 , dopo solo ingegneria finanziaria copiata male da altre regioni ed applicata peggio dalla pseudo società finanziaria regionale Fincalabra.

Oggi è necessario un cambio radicale di passo del presidente Oliverio che deve dare risposte concrete ed immediate alle attese create con la sua candidatura prima e con la sua elezione dopo. Siamo consapevoli che in Calabria è necessario consumare spesso liturgie pubbliche e riti privati che tolgo tempo ed energie alla risoluzioni dei problemi, ma il tempo è scaduto e bisogna operare e operare bene.

Le difficoltà di accesso al credito e i tassi altissimi di interessi che in qualche caso hanno superato la soglia dell'usura, rappresentano insieme alla mancanza di aree attrezzate di ultima generazione, ove insediare i siti produttivi i problemi che assillano e sovente ammazzano le imprese. Queste criticità devono essere rapidissimamente superate se si vuole mettere la Calabria in condizione di camminare. Non pretendiamo che Oliverio risolva oggi problemi antichi e grandi ma non accetteremo che qualcuno si nasconda dietro il paravento della complessità, vastità e" lunga durata" della questione per non eliminarla.

Le Aziende e anche le persone normali sanno che la giornata è fatta di ventiquattro ore e che l'ora è composta da sessanta minuti la politica quasi sempre no. E' giunto il momento di fare coincidere le lancette degli orologi dei politici con quelli degli imprenditori. Nel 2004 gli artigiani Calabresi scesero in miglia in piazza per suonare la sveglia alla regione, oggi, nel mentre le condizioni diventano sempre più drammatiche non si manifesta un grande interesse verso i nostri artigiani che quotidianamente in silenzio e grande capacità   lavorano all'interno dei loro laboratori producendo parte importante della ricchezza calabrese.

Il Presidente Oliverio ha sufficiente esperienza, capacità ed autorevolezza per capire che dalla teoria si deve passare alla pratica in tempi ristrettissimi, altrimenti la Calabria brucerà il residuo credito di cui forse dispone. Noi, come abbiamo sempre fatto siamo disponibili ha dare in un clima di confronto sereno, un contributo nell'interesse del settore che rappresentiamo , pronti ove necessario ad un confronto duro, serrato ma leale se non verranno rispettati le attese, le speranze e i diritti delle miglia di artigiani che ogni mattina scommettono sul duro lavoro personale per dare certezze alle loro famiglie , ai loro dipendenti e alla "loro " Calabria.