Direttore: Aldo Varano    

Oliverio apre la legislatura regionale. Calabria in difficoltà, serve un cambio di passo della politica

Oliverio apre la legislatura regionale. Calabria in difficoltà, serve un cambio di passo della politica

"La nostra idea di Governo e' sicuramente diversa dal passato. Vogliamo una CALABRIA unita e libera dai campanilismi; una regione che diventi sempre piu' importante in Italia e in Europa. Per questo, la politica e' chiamata ad un cambio di passo". Cosi' il presidente della Giunta regionale della CALABRIA Mario Oliverio, intervenendo in Consiglio regionale per illustrare il suo programma di Governo. "Il processo di sviluppo della CALABRIA - ha continuato Oliverio - dovra' coinvolgere l'intera comunita'. La Regione deve riuscire ad aprirsi al confronto, colmando la distanza tra Palazzo e cittadini, contrastando l'illegalita' e la 'ndrangheta e individuando le priorita' per compensare gli squilibri sociali. Occorre - ha evidenziato il Governatore calabrese - essere trasparenti: ai cittadini va detta la verita', le promesse che non possono essere mantenute non servono. E' necessario dunque dare risposte veloci e certezze ai cittadini. La nostra CALABRIA - ha detto ancora Mario Oliverio - deve diventare una regione accogliente e attraente. A tal fine, bisogna che cresca e si diffonda una immagine nuova e positiva, in grado di offrire una visione piu' vera della nostra regione".

"Nel nostro programma di Governo - ha spiegato Oliverio - la lotta agli sprechi, la valorizzazione del merito, la sobrieta' politica, l'attenzione alle politiche attive per lavoro e sviluppo assumeranno ruolo centrale. E' vero - ha aggiunto il Presidente della Giunta regionale - la Calabria si trova in una situazione di grave difficolta', ma, proprio per questo, l'azione del Governo dovra' caratterizzarsi per le politiche pubbliche con azioni strategiche in programmi settoriali". Mario Oliverio, nella sua relazione in Aula, ha anche salutato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, "sicuro garante della Carta Costituzionale e punto di riferimento importante per l'unita' del Paese", ha dichiarato. Il Governatore ha anche ricordato che "il positivo rapporto con il Governo nazionale e il presidente Renzi e' di buon auspicio per la Calabria".