Direttore: Aldo Varano    

REGIONE. Orsomarso e Mangialavori: con questa giunta nessuna assonanza

REGIONE. Orsomarso e Mangialavori: con questa giunta nessuna assonanza

 

"Voglio ribadire che la nostra posizione e' quella di minoranza ed opposizione al governo regionale perche' vogliamo difendere l'idea che il presidente della Regione sia presidente di tutti i calabresi. Per questo motivo occorre richiamare chi ci governa a riavviare il dibattito politico sui veri temi che interessano i cittadini". Lo ha affermato il consigliere Fausto Orsomarso incontrando i giornalisti a Catanzaro insieme ai consiglieri regionali Tallini e Mangialavori e al candidato alla presidenza per il centrodestra alle scorse elezioni regionali, Wanda Ferro, per tracciare un bilancio sui primi "cento giorni" della X legislatura regionale. "Finora - ha aggiunto Orsomarso - non abbiamo discusso una sola questione importante, tranne quelle relative alla proroga del Piano casa e ai provvedimenti in tema di rifiuti che, al netto delle deficienze della scorsa giunta Scopelliti, sono frutto del lavoro e del lavoro della precedente amministrazione. Siamo intenzionati ad organizzare un'opposizione forte per costruire le basi per un futuro governo che sia diverso rispetto a quello attuale con cui non abbiano alcuna assonanza. Anche all'interno del Gruppo misto a cui sono stato assegnato svolgero' il mio compito senza che nessuno possa dirmi quale maglia indossare".

Sulla stessa falsariga anche il consigliere del Gruppo "Casa delle liberta'", Giuseppe Mangialavori, il quale ha cosi' ribadito: "Pur non essendo nel gruppo ho la tessera di Forza Italia da tanto tempo - ha commentato - e spero che questa vicenda paradossale si risolva nel piu' breve tempo possibile perche' Tallini e Orsomarso hanno il diritto di stare nel gruppo di Forza Italia. I risultati da loro ottenuti in sede elettorale sono agli occhi di tutti e nessuno puo' decidere sulle spalle di altri. Da parte nostra faremo un'opposizione costruttiva, portando avanti le battaglie per il nostro territorio e condividendo quelle operazioni volte al bene comune quando la maggioranza porra' questioni serie da sottoporre ad approvazione. Purtroppo, ad oggi, nessuna proposta e' ancora arrivata e nemmeno le commissioni sono state composte. E' una situazione mortificante che sminuisce il nostro ruolo di consiglieri. L'immobilismo e' agli occhi di tutti, il Governo regionale si assuma le sue responsabilità fino in fondo e si metta a lavorare per i suoi cittadini".