Direttore: Aldo Varano    

CARIDI Vs D'ASCOLA: è autoreferenziale e dorme sui banchi del Parlamento

CARIDI Vs D'ASCOLA: è autoreferenziale e dorme sui banchi del Parlamento
 

Rep

Il Collega Nico D’Ascola, dichiarandosi sorpreso della mia partecipazione ad una manifestazione per lo sviluppo del territorio, non ha perduto l’occasione per rivolgermi gratuiti attacchi che, purtroppo, ormai coinvolgono anche la mia persona. All’Amico e Collega che, soltanto di recente, ha fatto il suo ingresso in politica, avverto l’esigenza di ricordare che l’essenza della politica è ascolto, vicinanza e supporto alle istanze dei territori; la politica è passione e non si fa, né con le passerelle elettorali in compagnia di Ministri e Sottosegretari, né con il ricorso a lezioni magistrali. Proprio perché preso dalla propria autoreferenzialità, il Sen. Nico D’Ascola continua a perdere di vista la realtà ed in tal senso fa enfatico richiamo all’impegno politico da lui profuso affinché il Porto di Gioia Tauro sia inserito nel Piano Nazionale della Logistica, dimenticando, però, che l’esistenza di tale struttura portuale è di per se solo elemento imprescindibile al suo inserimento, salvo che non si voglia dubitare che tale struttura possa essere soppressa ovvero esclusa dal traffico marittimo. Pertanto, fermo l’augurio al Sen. D’Ascola di vedere coronato il suo impegno politico perché sia affermata la materiale esistenza di quella struttura portuale, da parte mia proseguirò la battaglia per l’istituzione della ZES a Gioia Tauro ed a tal proposito fa bene il Collega a ricordare di essere tra i firmatari di quella proposta di legge, ma omette di precisare che detta adesione è intervenuta nel precedente momento in cui la sua linea politica coincideva con quella della vecchia Giunta Regionale della quale, peraltro, è stato per anni consulente giuridico e dalla quale, ormai e da tempo, ha preso le distanze. Oggi, forse a ragione della diversa posizione politica assunta, il Sen. D’Ascola ha ritenuto corretto e coerente criticare l’iniziativa della quale mi sono reso promotore ed alla quale hanno partecipato ben 40 Sindaci del territorio, nonché il Vice Coordinatore Provinciale di NCD, Candeloro Imbalzano, vicino alla sua posizione politica.Respinta al mittente ogni polemica rivolta alla mia persona, non posso omettere di precisare che, nonostante la mia partecipazione alle diverse manifestazioni sul territorio, tuttavia la mia presenza, sia in Aula che in Commissione, risulta maggiore  rispetto a  quella del Sen. D’Ascola, anche se più noto di me per le sue dormite sui banchi del Parlamento.