Direttore: Aldo Varano    

DIRIGENTI. La laurea breve non vale obbligatoria quella magistrale

DIRIGENTI. La laurea breve non vale obbligatoria quella magistrale
Il Corsera, con un articolo a firma di Antonella Boccaro chiarisce che “Non basterà la laurea «breve» per diventare dirigenti della Pubblica amministrazione”. Secondo il Corsera “È questa una delle novità emerse dai resoconti parlamentari dei lavori svolti dalla commissione Affari costituzionali del Senato sulla delega della Pubblica amministrazione, completati mercoledì scorso. Dunque per aspirare alla dirigenza servirà «il possesso di un titolo di studio non inferiore alla laurea magistrale» (…) Un altro emendamento approvato, che farà discutere, è quello che, con riferimento alla mobilità della dirigenza, prevede «la semplificazione e l'ampliamento delle ipotesi di mobilita tra amministrazioni pubbliche», nonché «tra le amministrazioni pubbliche e il settore privato». Un'altra modifica proposta dal ministro Marianna Madia e approvata depotenzia la commissione per la dirigenza, introdotta dallo stesso ministro, che è deputata a valutare la licenziabilità del dirigente: in casi di riorganizzazione, il parere della commissione non è più vincolante anche se resta obbligatorio”.