Direttore: Aldo Varano    

CASTROVILLARI. Uccide il padre e si corica. Quando si sveglia va in ospedale e confessa

CASTROVILLARI. Uccide il padre e si corica. Quando si sveglia va in ospedale e confessa

Ha ucciso il padre e poi si è coricato, come se niente fosse accaduto. Il fatto è avvenuto a Castrovillari mercoledì sera, ma solo il giorno dopo è stato scoperto, quando l’omicida si è

recato all’ospedale della città del Pollino per farsi medicare le ferite che si era procurato uccidendo il genitore.

L’assassino è un uomo con problemi psichici, Franco Saraceni, 50 anni; la vittima il padre Carmine, di 80. È stato lo stesso Saraceni a raccontare l’accaduto ai medici che hanno subito informato i Carabinieri. L’uomo avrebbe ucciso il genitore strangolandolo, poi si sarebbe tagliato le vene. Per farsi medicare si è recato al pronto soccorso dell’ospedale di Castrovillari, dove è emersa la vicenda.

Secondo quanto si è appreso, l’omicida aveva in passato tentato di suicidarsi lanciandosi dal balcone di casa dopo la morte della madre, ma era sopravvissuto. Secondo alcune testimonianze, le liti con l’anziano genitore erano frequenti ed è probabile che ieri sera l’ennesimo litigio sia finito in tragedia. I contorni della vicenda non sono comunque chiari ed è probabile che solo dopo l’autopsia sul corpo della vittima le circostanze della morte dell’anziano possano essere meglio delineate.