Direttore: Aldo Varano    

OLIVERIO. Chiede i danni all’Anas per il viadotto Italia

OLIVERIO. Chiede i danni all’Anas per il viadotto Italia

Il caso Viadotto Italia arriva dritto sul tavolo del governo. Il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, ha convocato per il prossimo 3 giugno, alle 15, presso il ministero, una riunione con tutti i soggetti istituzionali interessati per tentare di risolvere un problema che il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, ha definito "gravissimo".

Con il crollo del marzo scorso, nel quale perse la vita un giovane operaio, l'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria e' interrotta, e con l'arrivo dell'estate la situazione, per il turismo della regione, si fa insostenibile. Per Oliverio "lo Stato deve farsi carico di questa situazione difficile e l'Anas degli enormi danni che sta causando all'economica della Calabria. E' inconcepibile che dopo 85 giorni di emergenza l'Anas presenti una soluzione provvisoria e non definitiva.

Siamo all'assurdo dopo tre mesi, per questo la Regione non restera' a guardare, chiederemo i danni per le strutture turistiche della Calabria, per i disagi della popolazione a cui e' preclusa la mobilita' verso il resto del Paese e per quei comuni invasi da tir e automobili che si stanno facendo carico di garantire il percorso alternativo che e' assolutamente inadeguato e pericoloso".

Il governatore, inoltre, ha anticipato che chiedera' al governo e al ministero delle Infrastrutture misure urgenti per evitare l'implosione della Statale 18 in vista dell'estate, evitare ogni condizione di insicurezza e trovare una valida alternativa per il traffico pesante che non puo' essere dirottato sulla costa tirrenica: "Occorre un rafforzamento della mobilita' ferroviaria e aeroportuale traverso l'istituzione di una seconda corsa della Freccia d'argento e l'istituzione di tariffe agevolate con le compagnie aeree".