Direttore: Aldo Varano    

OLIVERIO all’Antimafia. Lunga carrellata. Su De Gaetano passaggio rapido: finora nessun problema e molta strumentalità

OLIVERIO all’Antimafia. Lunga carrellata. Su De Gaetano passaggio rapido: finora nessun problema e molta strumentalità

“Ringrazio la Commissione il presidente Bindi per aver inteso ascoltarmi. Non c’è dubbio che il terreno della lotta alla 'ndrangheta è quello su cui è necessario concentrare attenzione e risorse da parte di tutti gli organi dello Stato, con uno sforzo di coordinamento che permetta di liberare la Calabria dalla presenza pervasiva della criminalità organizzata è una condizione necessaria per far crescere la nostra regione. Abbiamo quindi bisogno di spendere molto su questo terreno e a questo proposito ho fornito alla commissione una serie di documenti utili al loro lavoro".

Con queste parole Mario Oliverio, presidente della giunta regionale della Calabria, ha lasciato il palazzo della Prefettura di Catanzaro dove per oltre due ore è stato ascoltato dalla Commissione parlamentare antimafia presieduta dalla deputata Pd Rosy Bindi.

L'incontro, avvenuto nel pomeriggio, ha visto l'audizione di Oliverio essere preceduta da quella del prefetto Luisa Latella. Con quest'ultima, la Commissione si e' soffermata a trattare gli argomenti inerenti alla sicurezza in provincia di Catanzaro soprattutto alla luce dei recenti fatti di sangue che hanno visto tra i protagonisti alcuni esponenti della criminalità Rom.

Con il presidente Oliverio, invece, oggetto della discussione e' stato principalmente l'iter relativo alla realizzazione del nuovo ospedale della Piana di Gioia Tauro. Rapido invece il passaggio sulla vicenda De Gaetano, dove Oliverio ha ribadito i concetti già espressi in passato: "Continua ad essere agitata in maniera strumentale, ho avuto modo di dire più volte che se ci sono dei problemi su De Gaetano, si esprimano e non si faccia propaganda e basta. Non ci sono stati fino ad oggi riscontri di alcun tipo a riprova del fatto che la campagna su di lui e' stata strumentale. Ho sempre dichiarato che qualora ci fossero stati dei riscontri non avrei esitato un attimo a chiedere a De Gaetano un passo indietro. Alzare polveroni di questo tipo rischia di far perdere efficacia anche alla stessa lotta alla criminalità".