Direttore: Aldo Varano    

Coordinamento di Fi sul referendum che non c’è

Coordinamento di Fi sul referendum che non c’è

Forza Italia vuole il referendum, ma quasi certamente non avrà le firme necessarie per presentarlo. Ieri a Reggio Calabria la coordinatrice Jole Santelli ha incontrato i consiglieri regionali per fare il punto della situazione. L’incontro era stato preceduto dalla ferma presa di posizione di Roberto Occhiuto che aveva spinto per arrivare ad avviare la consultazione referendaria.

Ha fatto scalpore, quindi, l’assenza di Ennio Morrone e Giuseppe Graziano, i due consiglieri che hanno già espresso tutti i loro dubbi sul referendum. Un’assenza che pare ormai mettere una pietra tombale sulle possibilità degli azzurri di arrivare, entro il termine ultimo di sabato prossimo, al deposito delle firme. Il giallo nel giallo è che Graziano e Morrone avevano apposto la propria firma in un documento di richiesta di referendum che è in possesso della Santelli. Tanto che ieri il gruppo ha ragionato sulla possibilità di presentare quel documento entro sabato, anche se dagli uffici legislativi è emersa la necessità di un’autentica delle firme.

In ogni caso, su richiesta specifica di Mimmo Tallini, sarà richiesto ai due di comunicare ufficialmente il ritiro delle firme dal documento. La Santelli e i suoi, insomma, non vogliono rimanere con il cerino in mano. Se il referendum non si farà dovrà emergere in maniera chiara la responsabilità di chi lo ha fatto saltare. Nei prossimi giorni si tenteranno ulteriori mediazioni, considerato anche che dagli uffici legislativi di palazzo Campanella è poi arrivata la conferma ufficiale che non serve il quorum per la validità della consultazione referendaria. I margini per far tornare indietro i due, però, sono alquanto risicati e le possibilità per il referendum, al momento, sembrano davvero pochissime. (rictrip)