Direttore: Aldo Varano    

NDR. Cocaina, il entito Trimboli decripta i codici dei narcotrafficanti

NDR. Cocaina, il entito Trimboli decripta i codici dei narcotrafficanti
Un ex broker della droga, Domenico Trimboli, ora pentito e collaboratore di giustizia, ha consentito ai carabinieri del Ros di Catanzaro di decifrare il linguaggio con il quale i narcotrafficanti colombiani facevano riferimento ai carichi di cocaina da spedire in Italia alle cosche della 'ndrangheta. E' quanto emerso nel corso dell'inchiesta chiamata 'Overing' che stamane ha portato all'arresto di 44 persone.  
 
Le indagini, dirette dal sostituto procuratore della Dda di Catanzaro, Camillo Falvo, hanno consentito di sgominare una organizzazione di narcotrafficanti. Alle persone arrestate e' stata notificata una ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Catanzaro, Pietro Scuteri.   Nel corso di numerose intercettazioni telefoniche ed ambientali i carabinieri del Ros sentivano parlare i narcotrafficanti di 'ragazza' e di somme in euro. Attraverso una serie di riscontri, che hanno portato al sequestro di ingenti quantitativi di cocaina, e con la collaborazione del pentito Trimboli, gli investigatori sono riusciti a decifrare il linguaggio in codice. La cocaina veniva chiamata 'la ragazza', mentre il quantitativo di stupefacente veniva espresso in somme di denaro in euro.  
 
Decifrando il linguaggio dei narcotrafficanti, i carabinieri del Ros di Catanzaro e del Comando provinciale di Livorno sono riusciti a ricostruire le rotte della droga. La cocaina partiva dalla Colombia, giungeva in Spagna dove avveniva il pagamento ed approdava poi nella raffineria in Calabria, dove c'era l'attivita' di trasformazione e smercio al dettaglio nel mercato del nord Italia.