Direttore: Aldo Varano    

ANAS. Scatta il primo esodo estivo, il piano per fronteggiare i bollini rossi

ANAS. Scatta il primo esodo estivo, il piano per fronteggiare i bollini rossi

Al via il primo fine settimana di esodo estivo 2015 sulla rete stradale Anas sulla quale sono previste le prime due giornate di "bollino rosso" il 25 e 26 luglio. Atteso, in direzione sud, traffico molto intenso sulle principali direttrici verso le località di mare ed in uscita dai centri urbani.

Interessate soprattutto le dorsali tirreniche, ioniche ed adriatiche, compreso l'itinerario E45 che collega i due versanti della penisola. Secondo le previsioni del Centro di Coordinamento di Viabilità Italia del Viminale al quale partecipa Anas, più di 20 milioni di italiani andranno in vacanza in auto durante l'estate 2015.

Anas ha dedicato uno specifico Piano di interventi e assistenza ai propri clienti, in collaborazione con i Ministeri delle Infrastrutture e dei Trasporti e degli Interni, Prefetture, Polizia Stradale, Enti Locali, Carabinieri, Protezione Civile, Centro di Coordinamento Nazionale Viabilità Italia e le concessionarie autostradali.

In particolare il Piano prevede una serie di azioni specifiche come il monitoraggio 24 ore su 24 del traffico sulla rete stradale nazionale e in particolare su alcuni tratti critici tra cui l'A3 Salerno-Reggio Calabria: tratto tra il km 153 ed il km 159 (Viadotto Italia, appena dissequestrato e che sarà riaperto al traffico questa sera), in Sicilia sulle autostrade A19 Palermo-Catania, A29 Palermo-Mazara del Vallo, in Friuli Venezia Giulia sui Raccordi Autostradali RA13 ed RA14 verso i valichi di confine, sull'Itinerario E45 (SS675 e SS3 bis) tra Umbria, Toscana, Emilia Romagna, sulle direttrici SS1 Aurelia; SS16 Adriatica; SS131 'Carlo Felice'; SS36 del Lago di Como e dello Spluga; SS45 di Val Trebbia; SS106 Jonica e SS18 Tirrena Inferiore.

Il monitoraggio e l'assistenza per il pronto intervento verranno coordinati dalla Sala Operativa Nazionale e dalle 20 Sale Operative Compartimentali. Saranno operativi circa 2.500 addetti Anas su tutto il territorio per la sorveglianza, il pronto intervento, il coordinamento tecnico, l'infomobilita' e la comunicazione, oltre 1.000 automezzi, 1800 telecamere, 300 pannelli a messaggio variabile. Anas, infine, segnala sulla propria rete di competenza, alcuni cantieri inamovibili, che sono cosi' individuati: 16 sui raccordi autostradali (1 sulla 'Chieti-Pescara'; 1 'Firenze-Siena'; 1 'Bettolle-Perugia'; 1 raccordo di Reggio Calabria; 12 'Sicignano-Potenza'); 9 sulle autostrade, di cui: 1 sull'autostrada A3 'Salerno-Reggio Calabria'; 1 cantiere sul Grande Raccordo Anulare di Roma con interessamento della sola corsia di emergenza e di marcia lenta; 7 sulle autostrade siciliane; 162 sulle strade statali delle diverse regioni (lo scorso anno erano stati 186). Da sottolineare che sull'Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria sara' presente un solo cantiere inamovibile per 6 km tra lo svincolo Laino Borgo e lo svincolo Mormanno, e cio' costituira' un importante contributo alla fluidita' e alla scorrevolezza del traffico. La circolazione sara' favorita dal divieto dei mezzi pesanti in vigore domani dalle 8:00 alle 16:00 e domenica dalle 7:00 alle 22:00.