Direttore: Aldo Varano    

VICO (Pd). Spiega la riunione sul Mezzogiorno

VICO (Pd). Spiega la riunione sul Mezzogiorno
"A questa riunione ci si affida perche' la questione del Mezzogiorno torni nell'agenda politica dopo che la stessa e' stata data per dispersa  negli ultimi sette anni". In una intervista a Radionorba, Ludovico Vico, estensore degli argomenti della Direzione del Pd dedicata al Sud convocata per domani, spiega quali saranno i punti piu' importanti del confronto con il premier e segretario del Pd, Matteo Renzi.   
 
"Abbiamo a disposizione tra residui del passato e stanziamenti futuri circa 70 miliardi di fondi comunitari la nostra idea e' quella di concentrare queste risorse su tre opere: l'alta capacita' ferroviaria Napoli - Bari, il completamento della Salerno-Reggio Calabria e la realizzazione della Palermo - Catania", spiega Vico secondo il quale un altro aspetto al centro dell'incontro sono le imprese: "servono incentivi al sistema delle imprese e le soluzioni stanno nei contratti di sviluppo, nel rifinanziamento della legge 181 sulla reindustrializzazione, in leggi che finanzino a tasso agevolato imprese sino a 2,5 milioni, leggi per finanziare a tasso zero la nuova impresa".    
 
Il terzo punto riguarda le agevolazioni e la pressione fiscale. "Sul versante delle tasse - dice Vico - e' necessario  defiscalizzare nel sud le assunzioni di giovani e donne. Infine turismo e cultura due voci fondamentali per le quali vi sono ancora risorse non spese. Oggi si inaugura l'allargamento del canale di Suez e la piattaforma del Mediterraneo e' il Sud Italia: pensiamo ai porti meridionali questa e' la piu' grande piattaforma logistica e culturale che non puo' non rispondere adeguatamente alle esigenze dell'incremento degli scambi commerciali".