Direttore: Aldo Varano    

ADAMO (Pd). Rigettato dal TdL il ricorso dell'ex consigliere per rimborsopoli. Le motivazioni

ADAMO (Pd). Rigettato dal TdL il ricorso dell'ex consigliere per rimborsopoli. Le motivazioni
"Gli elementi di indagine raccolti consentono di ritenere che l'attivita' dell'associazione in questione non fosse volta alla promozione politica delle attivita' del gruppo consiliare Misto". E' quanto si legge, fra l'altro, nelle motivazioni con cui il Tribunale del Riesame di Reggio Calabria ha bocciato il ricorso dell'ex consigliere regionale del Pd Nicola Adamo, coinvolto nell'inchiesta 'Rimborsopoli', e per il quale permane il divieto di dimora in Calabria. Addirittura, evidenzia il collegio, l'associazione 'Idea' sembra essere stata creata "per finalita' eterogenee rispetto a quelle indicate dalla normativa di riferimento regionale e che il tutto sia stato realizzato al di fuori di una valutazione consiliare di gruppo". L'associazione - retribuita anche per attivita' definite dal gip "misteriose" perche' identificate solo come 'internet' o 'web tv' - sarebbe stata utilizzata solo in base alle alle specifiche e personali esigenze dell'ex consigliere Adamo. Di fatto, secondo i giudici, per Nicola Adamo si e' provveduto "ad istituzionalizzare, per come accertato, un sistema di parcellizzazione quasi 'stipendiale' del contributo pubblico, al punto che, prima ancora che le spese fossero effettuate, e contravvenendo alla logica del 'rimborso', voluta dal legislatore regionale, gia' si era previsto il trasferimento all'associazione 'Idea' di una somma indicata in contratto in modo forfettario".