Direttore: Aldo Varano    

REGGIO, aeroporto. Chizzoniti: Si stronchi l’illegalità dilagante dentro la Sogas (che intanto regala tessere gratis per il parcheggio ai politici)

REGGIO, aeroporto. Chizzoniti: Si stronchi l’illegalità dilagante dentro la Sogas (che intanto regala tessere gratis per il parcheggio ai politici)

Con riferimento alla recente, azzardata approvazione del bilancio consuntivo della Sogas S.p.A. e richiamando tutta l’aneddotica penalmente rilevante fin qui, senza risultati, devoluta sin dal febbraio 2014 alla Procura della Repubblica, preannunciando a brevissima scadenza l’ennesima conferenza stampa sull’argomento, richiamo l’attenzione di tutti gli addetti ai lavori, P.G. delegata alle indagini, soci Sogas, componenti il C.d.A., Collegio dei Sindaci, ecc., sul sequestro conservativo chiesto ed ottenuto dalla Sicurcenter ai danni della Sogas per circa cinque milioni di euro acquisito agli atti della stessa in data 31 luglio 2015 e trasmesso al competente ufficio in data 3 agosto 2015.

La cui esistenza è esplosa recentissimamente tant’è che nulla è stato comunicato durante l’assemblea che ha portato alla quantomeno opinabile approvazione del consuntivo 2014. Ci sarà qualcuno disponibile a tirare fuori gli attributi per denunciare, nonostante il lassismo investigativo, questo gravissimo aspetto contabile che scardina tutta l’impostazione dei bilanci preventivi e consuntivi appena “sdoganati”?

L’occasione è ghiotta perché ciò potrebbe avvenire nel contesto della riunione del C.d.A. programmata per giorno 16 settembre andante alle ore 19:00, laddove andrebbe verificato soprattutto il persistente, connivente ruolo del Collegio dei Sindaci in carica ormai da decenni alla cui attenzione però è sfuggito tutto ed il contrario di tutto.

Qui parrà la sua nobilitate, ma anche quella della Procura della Repubblica che dovrebbe bandire la linea dell’incertezza per stroncare una volta per tutte l’illegalità dilagante all’interno della Sogas. Al cui management comunque va dato atto di aver scritto con impareggiabile talento narrativo una toccante pagina da libro Cuore, insidiando molto da vicino il mitico De Amicis, attraverso la generosa distribuzione a taluni “meritevoli” politici di una ventina di tessere che consentono il parcheggio gratuito (la Sogas ha bisogno solo di soldi pubblici…) nell’area custodita. Ovviamente chi è condannato a pagare la sosta è il comune mortale che non garantisce omertosi silenzi sulle brutture della società di gestione, così come taluni componenti il C.d.A. ai quali i vertici Sogas continuano a negare l’accesso ad atti societari rilevantissimi perseguendo il chiaro intento di sterilizzarne le funzioni di amministratore.