Direttore: Aldo Varano    

NDR. Aemilia avvocati difesa chiedono trasferimento processo da Bologna a Catanzaro

NDR. Aemilia avvocati difesa chiedono trasferimento processo da Bologna a Catanzaro

Il processo Aemilia va trasferito a Catanzaro, perché' l'associazione di tipo 'ndranghetistico contestata dalla Dda di Bologna avrebbe in realtà radici a Cutro dove si trova la Cosca Grande Aracri, di cui il gruppo emiliano sarebbe solo un'emanazione. Lo hanno sostenuto alcuni difensori degli imputati nell'udienza preliminare, sollevando davanti al Gup Francesca Zavaglia eccezioni di competenza territoriale, cui si sono associati diversi legali. Tra gli elementi citati a sostegno di questa tesi, l'esistenza di procedimenti giudiziari portati avanti dalla Procura distrettuale di Catanzaro, che coinvolgono persone che fanno parte anche del sodalizio 'emiliano'.

Per i Pm della Dda bolognese, l'indagine Aemilia ha svelato, e si propone di provare in dibattimento, l'esistenza di una struttura 'ndranghetistica che opera autonomamente nel territorio emiliano, comunque rientrante (così come la Cosca Grande Aracri di Cutro) dentro la 'Ndrangheta nella sua unitarietà e nella sua modernità, come struttura mafiosa con mire espansionistiche nell’imprenditorialità e nei diversi settori dell'economia del Paese e anche all'estero. L'argomento è supportato dalle sentenze dei processi 'Crimine' di Reggio Calabria e 'Infinito' di Milano. Il giudice presumibilmente si pronuncerà nella prossima udienze sulla questione.