Direttore: Aldo Varano    

GELLI (Pd) Commissariamento sanità non sarà breve, serve un periodo lungo

GELLI (Pd) Commissariamento sanità non sarà breve, serve un periodo lungo
"Il commissariamento in Calabria non puo' essere interrotto: lo dice la legge dello Stato italiano. Le condizioni della sanita' in questa regione necessitano, ancora, di un lungo commissariamento". Lo ha detto Federico Gelli, responsabile Sanita' della segreteria nazionale del Pd, parlando con i giornalisti a margine dei lavori della Consulta sulla sanita' promossa a Catanzaro dalla segreteria regionale del partito.  
 
"I dati che sono stati presentati, anche se in maniera incompleta, dalla Regione Calabria - ha aggiunto Gelli - dimostrano che questa e' una regione che non garantisce purtroppo i livelli essenziali di assistenza e, ancora oggi, ha un disavanzo di oltre 65 milioni di euro. Non e' che la politica puo' decidere un giorno in modo alterno dall'altro. A decidere sono gli indicatori che ho citato".  
 
"Puo' piacere o meno - ha aggiunto Gelli - il commissario Scura. Il problema non e' questo, ma e' la situazione in cui si trova attualmente il sistema sanitario della Regione Calabria, che purtroppo non e' solo il frutto di un lavoro di un commissario arrivato da pochi mesi ma e' il risultato di molti anni in cui questa regione e' stata abbandonata a se stessa nella guida e nella gestione della sanita' con tutte le responsabilita' a carico della classe dirigente politica e a carico dei commissari, che non hanno fatto molto probabilmente il loro dovere".   "Lo Stato - ha concluso Gelli - definisce quali sono i criteri per il mantenimento del commissariamento. Purtroppo c'e' da fare ancora un lunghissimo lavoro".