Direttore: Aldo Varano    

TALLINI (Cdx) VS il Pd: non s'è occupato dei problemi della Calabria

TALLINI (Cdx) VS il Pd: non s'è occupato dei problemi della Calabria
"Le conclusioni dell'assemblea regionale del Pd meritano, quanto meno, due considerazioni. La prima e' che il partito che governa la Regione, a giudicare dai titoli dei quotidiani che hanno seguito l'evento, non si e' riunito per parlare dei gravissimi problemi della CALABRIA, bensi' per trovare l'accordo per mandare a casa il commissario per il piano di rientro Scura. E' paradossale". Lo afferma in una nota il consigliere regionale Domenico Tallini.   "Quando governava il centrodestra, il Pd - aggiunge - si schierava a difesa del commissario Pezzi contro le ingerenze della politica. Nessuno potra' dimenticare quanto e' avvenuto per la semplice nomina dei commissari nelle varie aziende in cui erano scaduti i direttori generali. Oggi avviene esattamente il contrario: la politica vuole mandare a casa lo scomodo tecnico voluto da Renzi per impossessarsi della gestione della sanita', probabilmente, per onorare gli impegni delle tante cambiali in bianco firmate da Oliverio durante la campagna elettorale. Sul terreno del potere e della gestione, il Pd ritrova l'unita' interna, benedetta da quel Marco Minniti che, facendo parte del governo, avrebbe dovuto invece difendere la scelta di Scura. Seconda osservazione. Il presidente Oliverio ha detto che in materia di gestione dei fondi comunitari la giunta Scopelliti e' stata peggio di Hiroshima. Non voglio fare difese d'ufficio, ne' sottovalutare errori commessi, ma ritengo che la gestione dei fondi comunitari da parte dell'on. Mancini, assessore alla programmazione nella giunta Scopelliti, sia stata corretta, utile e proficua, come attestano i documenti prodotti dai vari Comitati di sorveglianza".   "Sarebbe facile - prosegue Tallini - per noi dire che Mancini ha recuperato i guasti della giunta Loiero salvando centinaia e centinaia di milioni di euro, attraverso la rendicontazione alla comunita' europea avvenuta nei termini utili. Oliverio, inoltre, dovrebbe ricordare che la stabilizzazione delle unita' dell'organo di controllo - Audit - (obbligatorio), avvenuta sotto la gestione del centrodestra Scopelliti-Mancini, ha dato continuita' e legittimita' a tutta l'attivita' dell'intero comparto programmazione della Regione CALABRIA. Non e' con la scaricabarile che si va avanti. Io registro solo che il presidente Oliverio ha confermato alla guida del settore programmazione comunitaria il dott. Paolo Pratico' che e' lo stesso dirigente che ha retto il settore predetto durante la gestione Scopelliti-Mancini. Se Hiroshima e' stata, perche' Oliverio ha confermato uno dei corresponsabili della cosiddetta "bomba atomica"? Se devo essere sincero, io annoto, di converso, invece un arretramento nella politica dei fondi comunitari, soprattutto nella parte - questa si voluta fortemente da Mancini - dell'attuazione dei Pisl, i Progetti Integrati di Sviluppo Locale, che avevano generato, a loro volta, centinaia e centinaia di ulteriori progetti." Ma questo Oliverio non lo ammettera' mai".(