Direttore: Aldo Varano    

CHIZZONITI: A Reggio, via Messina, 8 famiglie senz’acqua per 29 giorni. Per il futuro, un’unità di crisi

CHIZZONITI: A Reggio, via Messina, 8 famiglie senz’acqua per 29 giorni. Per il futuro, un’unità di crisi

(rep)

Officiato dall’amico Pasquale Crucitti, centralinista presso il Tribunale reggino, ho seguito il dramma vissuto da ben otto famiglie abitanti in Via Messina n. 60, costretti a vivere per 29 giorni senza l’erogazione dell’acqua, bene prezioso qualificato dalla risoluzione ONU del 28/07/2010 “un diritto umano universale e fondamentale” con effetti collaterali sulla dignità della persona e sul versante del completo godimento della vita.

Per evitare che si potesse confondere la mia attività prettamente professionale con speculazioni di carattere politico alquanto frequenti in città, l’ho fatto in silenzio interloquendo quotidianamente con i riferimenti dell’Amministrazione Comunale nel tentativo di superare le sabbie mobili di un insopportabile conflitto di competenze Comune-Aterp che, fra l’altro, si era per iscritto dichiarata incompetente.

Una situazione di prolungato stallo che ha penalizzato per lungo tempo otto famiglie per cui, ora che è stata riattivata l’erogazione dell’acqua, mi torna particolarmente doveroso sottolineare l’attenzione del Consigliere Rocco Albanese che, opportunamente sensibilizzato e pur trattandosi di problematiche non rientranti nella delega di settore allo stesso assegnata, coinvolgendo il delegato al ramo Paolo Brunetti, ha consentito nell’arco di qualche giorno la soluzione del gravissimo problema.

Detta esperienza, galleggiante alla deriva della sbadigliante individuazione della competenza istituzionale ad intervenire mentre otto famiglie pativano gravissimi disagi, senza pretendere di suggerire nulla a chicchessia, induce ad una riflessione ad alta voce e quindi a ritenere che per l’avvenire, più che rapporti epistolari e telefonate di routine, per affrontare adeguatamente dette emergenze che in città sono tutt’altro che rare, mi apparrebbe opportuna l’istituzione di unità di crisi capace di intervenire immediatamente per risolvere mazzinianamente i frequenti conflitti: “pensiero ed azione”. Ovviamente, così come ex ante è stato segnalato il caso all’Autorità Giudiziaria sarà doverosamente comunicato alla stessa il ripristino del servizio. Dimenticavo: quarant’anni or sono le emergenze quotidiane nel territorio comunale erano affrontate e risolte dal Dott. Egidio Murolo, mitico Capo di Gabinetto di tantissimi Sindaci!

Aurelio Chizzoniti