Direttore: Aldo Varano    

Positivo istituire il Question Time in Consiglio Regionale. A. NICOLÒ

Positivo istituire il Question Time in Consiglio Regionale. A. NICOLÒ

di ALESSANDRO NICOLÒ - (rep) La proposta da me rappresentata in Aula, nell'ultima assise del Consiglio regionale, di calendarizzare sedute periodiche ad hoc esclusivamente dedicate al Question Time, e' stata pienamente condivisa dal presidente Irto il quale ha accolto la richiesta di dare maggiore respiro ad uno strumento di democrazia e trasparenza che non può essere relegato ad un ruolo secondario e subalterno nell'ambito dei lavori consiliari.

Dopo una prima sperimentazione, successiva all'introduzione voluta nella scorsa legislatura dal presidente Talarico e dal sottoscritto, è preferibile procedere con sedute dedicate che esaltino quel ruolo di indirizzo e controllo che è prerogativa dell’Assemblea e dei singoli consiglieri. Si è dunque concordato di assicurare la più alta solennità alle sedute del Question Time, attraverso una pianificazione di massima

che consenta all'Esecutivo di fornire ai consiglieri richiedenti, risposte congrue ed esaustive su pregnanti questioni di politica regionale.

La valorizzazione delle occasioni di confronto e dibattito in cui i consiglieri possono rivolgere direttamente interrogazioni alla Giunta e ai suoi esponenti,oltre a rafforzare ruolo e funzioni assembleari, configura una condotta improntata ai massimi principi di rigore e pubblicità.

E’ stato dunque, grazie anche all’introduzione nel 2010 del sistema - disciplinato dal Regolamento - delle interrogazioni a risposta immediata in sede di seduta consiliare, se oggi si può costantemente verificare e stimolare l’operato del Governo e la capacità di confrontarsi e di informare i cittadini sulle questioni più rilevanti ed attuali che interessano i calabresi.

"Il Question Time e' strumento indispensabile di democrazia e trasparenza dell’agire istituzionale che si traduce anche in efficienza e modernizzazione della pubblica amministrazione. Esso è stato concepito sulla scorta dell’analogo modello in uso presso la Camera dei Deputati e sarà in grado di valorizzare altresì l’interlocuzione con gli organi di informazione. Grazie alla nuova impostazione verrà compiutamente onorato un preciso impegno istituzionale in ossequio ai criteri di affidamento e credibilità di un’Amministrazione che intenda essere coerente con gli obiettivi programmatici stabiliti".

*presidente gruppo calabrese in Consiglio di Forza Italia