Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Irto: giusto sostenere che la Calabria ha bisogno di una politica estera

REGGIO. Irto: giusto sostenere che la Calabria ha bisogno di una politica estera
"Il rapporto che dovremmo instaurare e che puo' aprire scenari di sicuro interesse tocca da vicino tre asset. L'agroalimentare, innanzitutto, che deve passare attraverso una crescita dell'internazionalizzazione del sistema imprese calabrese. E poi il turismo, che in Calabria ha tutte le caratteristiche per essere una piattaforma appetibile per il mercato russo. E poi il grande tema, ovvero Gioia  Tauro. La saturazione dei porti del Nord pone Gioia in una posizione di vantaggio. Concordo con Minniti, serve una sorta di politica estera per una regione che non puo' farcela solo con risorse interne. Oggi bisogna tracciare un percorso, e in questo quadro e'  importante la presenza del governo del paese, dell'ambasciatore russo, delle istituzioni locali e del tessuto produttivo. Il consiglio regionale e' pronto per l'avvio di questo percorso". E' quanto ha affermato il presidente del consiglio regionale calabrese, Nicola Irto, nel corso del convegno dal titolo 'Italia e Russia, sinergie internazionali per favorire la Cooperazione e la crescita economica nei territori', promosso a Reggio Calabria da enti e fondazioni bilaterali supportate da un team di ricercatori ed analisti che fanno riferimento all'Universita' Bocconi ed alle maggiori agenzie internazionali di comunicazione, cui ha partecipato anche l'ambasciatore straordinario e plenipotenziario della Federazione Russa in Italia, Sergey Razov.
 
Il presidente della Provincia di Reggio Giuseppe Raffa, dal canto suo ha ricordato che "la riconoscenza verso il popolo russo affonda le radici fino al 1908, con il prezioso aiuto offerto in uno dei momenti piu' drammatici per il popolo reggino. Oggi - ha aggiunto Raffa - dobbiamo fare i conti con scenari diversi. Le sanzioni stanno causando danni enormi specie per il territorio calabrese e reggino in particolare. Occorre porre subito rimedio. Gioia Tauro e' un punto centrale alla luce del raddoppio di Suez. Il tema della sicurezza deve pero' essere sviluppato di pari passo". "Reggio Calabria - ha affermato il sindaco reggino Giuseppe Falcomata' - ha smesso di piangersi addosso. Guardiamo con grande interesse ai circuiti produttivi su cui attivare investimenti e progetti. Turismo estivo, invernale e percorsi collinari. E poi una grande varieta' del patrimonio agroalimentare. La bellezza dei nostri territori, la storia, la cultura e le tradizioni sono altri preziosi tasselli. Essere Citta' metropolitana significa molto, ovvero essere una comunita' di rilievo per il sistema economico e per le relazioni politiche e istituzionali".