Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Procura apre indagine sul concorso ai RIUNITI per primario del pronto soccorso

REGGIO. Procura apre indagine sul concorso ai RIUNITI per primario del pronto soccorso

 

La procura della repubblica di Reggio ha aperto un’indagine, delegata alla GdF, sul concorso svoltosi agli Ospedali Riuniti per il primario del pronto soccorso. Al concorso hanno partecipato dieci candidati: nove interni agli Ospedali Riuniti ed un medico di Cosenza, il dottor Angelo Ianni, che lo ha vinto. Fin qui niente di anomalo ma il dottor Francesco Moschella, da anni impegnato nel pronto soccorso reggino e dal 2013 reggente del settore in assenza del primario, ha presentato alla procura della Repubblica una dettagliata denuncia in cui vengono elencate una serie di anomalie. Neanche fin qui niente di anomalo. Di clamoroso invece c’è che la Procura ha aperto l’indagine evidentemente perché convinta che qualcosa di illegale potrebbe essere accaduto e che forse le denunce di Moschella, o parte di quelle denunce, non sono infondate.

Al momento la GdF ha sequestrato tutti gli atti del concorso. Secondo l’esposto di Moschella il direttore dell’ospedale, Frank Benedetto, avrebbe sostenuto prima del concorso che non avrebbe vinto alcun medico interno.

I sindacalisti della Uil si chiedono se la politica ha dato “qualche input affinché qualcuno di Cosenza si sistemasse a Reggio”.