Direttore: Aldo Varano    

ISTAT. 2,3 mln giovani non studiano e non lavorano

ISTAT. 2,3 mln giovani non studiano e non lavorano

"Sono oltre 2,3 milioni (il 25,7% del totale) i giovani 15-29enni che nel 2015 non sono inseriti in un percorso scolastico e/o formativo e non sono impegnati in un'attivita' lavorativa".

Lo rileva l'Istat nel rapporto 'Noi Italia', sottolineando come l'incidenza sia piu' elevata tra le donne (27,1%) e nel Mezzogiorno (in Sicilia e Calabria sfiora il 40%). Tuttavia la quota e' in calo rispetto all'anno prima: nel 2014 i giovani che non studiano e non lavorano, i cosiddetti Neet, erano il 26,5%. Il primo ribasso dall'inizio della crisi.

   Tra chi ha da poco varcato la soglia dei trenta anni risulta

laureato uno su quattro. Nel 2015, rileva, "il 25,3% dei

30-34enni ha conseguito un titolo di studio universitario, un

livello di poco inferiore al 26% stabilito come obiettivo per

l'Italia ma lontano dal 40% fissato per la media europea".

Quindi la quota di chi ha un titolo accademico sale, nel 2014

era al 23,9%, ma il target Ue, fissato nella Strategia Europa

2020, e' distante.