Direttore: Aldo Varano    

COMUNE REGGIO. Il gruppo di Fi insorge: "Troppi ritardi sulla città metropolitana"

COMUNE REGGIO. Il gruppo di Fi insorge: "Troppi ritardi sulla città metropolitana"

"Reggio Calabria è costretta ad assistere all'apologia, quasi dittatoriale, del primo cittadino Giuseppe Falcomatà; non paroloni altisonanti ma la scarna realtà che tra le mura di Palazzo San Giorgio non può più restarci, sente la necessità di palesarsi a chi crede ancora nelle istituzioni, a chi si reca costantemente a riporre la propria fiducia nella personalità politica maggiormente presa in considerazione in virtù di progetti e ideali comun". Ad affermarlo sono i consiglieri comunali di Forza Italia Antonino Maiolino, Antonio Pizzimenti, Mary Caracciolo, Luigi Dattola, Giuseppe D'Ascoli e Antonino Matalone.

"In condizioni estremamente disagiate - proseguono i consiglieri - tentiamo di svolgere al meglio il nostro lavoro ma, dopo un anno e mezzo dall'insediamento, questa amministrazione ha veramente toccato il fondo.Assistiamo, oggi, a una gestione sbagliata delle Commissioni, bypassate in tutto e per tutto dal Sindaco, mosso dalla smania di potere e da un accentramento istituzionale visibile palesemente. Una delle Commissioni più importanti, senza nulla togliere a ruolo giocato dalle restanti, la commissione "Città Metropolitana e Decentramento"  viene oggi sconvocata non rispettando la regolamentazione legata alle 24h di avviso, causando come sottolinea il consigliere Antonio Pizzimenti (FI), in una lettera indirizzata al Presidente del Consiglio, Demetrio Delfino, non pochi disagi ai consiglieri lavoratori. Manca ormai poco all'avvento, non più teorico, della Città Metropolitana di Reggio Calabria e questa amministrazione si permette il lusso, in nonchalance, di far saltare un appuntamento così importante. Inoltre, perché non si è pensato di convocare in commissione il Presidente della Provincia Raffa, considerando il suo ipotetico insediamento, con il ruolo di commissario, per altri mesi dall'abolizione delle provincie?Il Sindaco, a chiare lettere, mette da parte i presidenti di commissione pensando solamente al funzionamento dei piani alti, ristrutturando e migliorando dal punto di vista tecnologico solo le stanze per i propri servigi; le segretarie infatti, costrette a lavorare in un magazzino, sono impossibilitate, talvolta, a comunicare, perfino, la convocazione di una commissione.Oggi, infatti, la | Commissione "Assetto del Territorio", è stata sconvocata senza nessun avviso proprio per l'inefficienza comunicazionale di un settore, come la segreteria, depotenziato dal mal funzionamento delle linee telefoniche e dei computer. Qualora ci fosse stata la voglia di avvisare, premurandosi logicamente dei consiglieri assenti, si sarebbe potuta richiedere maggior presenza al Presidente Delfino che sta peccando costantemente nella sua opera di mediazione alla risoluzione delle problematiche; chiaramente così non è stato.La calendarizzazione delle commissioni è un fattore determinante, in termini di programmazione e avrebbe la necessità di vedere, insieme, presidenti e commissari ma, forse i problemi in seno alla maggioranza, con gruppi e neoformazioni, distolgono l'attenzione. Vorremmo esclusivamente che il Sindaco Falcomatà facesse un passo indietro, aprendo gli occhi sull'accentramento di potere che lo caratterizza, volente o nolente, dal suo insediamento, fino ad oggi. Questo chiede Forza Italia perché questo chiede la cittadinanza reggina stanca, veramente stanca".