Direttore: Aldo Varano    

Il Parco dell'Aspromonte è finalmente più visibile”. Nuova segnaletica su A3 e Strade Statali

Il Parco dell'Aspromonte è finalmente più visibile”. Nuova segnaletica su A3 e Strade Statali

L'idea è quella di rendere il Parco Nazionale dell'Aspromonte ed i suoi "punti d'accesso" visibili e facilmente raggiungibili, nell' intento di accorciare sempre più le distanze tra Ente e cittadini.

Il progetto relativo al rifacimento della segnaletica stradale inerente il Parco d'Aspromonte, sull'autostrada A3 e sulle strade statali contermini al perimetro del Parco (SS 18 Tirrenica, SS 106 Ionica e SS 682 Ionio-Tirreno), nonostante fosse risalente al 2004, ha preso corpo solo recentemente grazie all' impulso e agli sforzi di una programmazione efficace e virtuosa.

E' infatti notizia "freschissima" quella resa nota dall' Anas che ha comunicato al Parco di aver ripristinato l'indicazione del Parco Nazionale dell'Aspromonte nello svincolo direzione Sud di Rosarno sulla A3.

Ad oggi sono 44 i cartelli installati sulle tre strade statali ormai da circa un anno e mezzo, mentre sulla A3, anche in relazione ai lavori di completamento, l'indicazione del Parco Nazionale dell'Aspromonte con il classico simbolo della "Foresta", campeggia nella in prossimità degli svincoli di Rosarno, Palmi e Gallico.

Anche nel soppresso svincolo di Bagnara era stata apposta, in ambedue le direzioni, la pellicola a fondo marrone del Parco sul cartello di avvicinamento posto a 500 m dallo svincolo. Adesso tale segnaletica verrà ripristinata, completati e consegnati all'Anas i tratti relativi, agli svincoli di Sant'Elia - Bagnara, Gioia Tauro, Villa San Giovanni e Scilla, così come assicurato dall' Anas.

"Questi ultimi svincoli autostradali insieme a quelli già elencati di Rosarno, Palmi e Gallico sono i naturali "varchi d’ accesso" alla grande area protetta dell'Aspromonte - spiega il Direttore dell' Ente Parco Tommaso Tedesco-.

Entro un anno verranno apposti sulle strade provinciali e comunali i cartelli che segnano l'ingresso al territorio del Parco e ad ognuno dei 37 comuni che costituiscono l'area protetta. Il progetto - prosegue Tedesco- partito anch'esso nel 2004, però mai avviato, è stato completamente rivisitato in base alla nuova normativa nazionale, relativa a "Condizioni e limiti entro i quali, lungo ed all'interno degli itinerari internazionali, delle autostrade, delle strade extraurbane principali e relativi accessi, sono consentiti cartelli di valorizzazione e promozione del territorio indicanti siti di interesse turistico e culturale", che finalmente colloca i siti di interesse turistico e culturale, quali espressamente i Parchi nazionali, al di fuori delle generiche norme sulla pubblicità delle località turistiche". La cartellonistica distribuita in maniera capillare sul territorio é per noi motivo di soddisfazione" ha concluso il Direttore Tedesco.

"La nuova segnaletica distribuita sull'A3 e sulle strade statali che permettono di raggiungere il Parco - dichiara il Presidente Giuseppe Bombino- , aumenta la percezione concreta della presenza dell' Ente nei cittadini. La cartellonistica ci permette di colmare un gap, anche solo mentale e si inserisce nella più ampia opera di valorizzazione del Parco e della sua biodiversità che questa amministrazione sta promuovendo con un significativo quanto costante coinvolgimento della collettività" ha concluso il Presidente dell' Ente Parco Nazionale dell' Aspromonte Giuseppe Bombino.

UFFICIO STAMPA EPNA