CROTONE. A Fi sono pochi, ma bisticciano

CROTONE. A Fi sono pochi, ma bisticciano
barbieri   Forza Italia a Crotone è arrivata al punto di non ritorno. Dopo essere stato escluso dal ballottaggio di domenica che vedrà sfidarsi la candidata del Pd Rosanna Barbieri contro l’uomo degli Sculco Ugo Pugliese, il partito del Cavaliere prende le distanze dal suo stesso candidato Argentieri Piuma. Quest’ultimo, dopo un confronto con il suo entourage, ha deciso di appoggiare la Barbieri. “Una decisione presa in assoluta autonomia e che non ci rappresenta” ha spiegato l’ex consigliere regionale Salvatore Pacenza, il quale ha chiesto un immediato confronto con i commissari del partito Wanda Ferro e Antonio Caridi.

La decisione dei vertici è stata netta: presa di distanza da Piuma e indicazione di votare scheda bianca al ballottaggio. “Del resto – ha aggiunto Pacenza – è una decisione in linea con quanto il partito ha disposto a livello nazionale.  Tutti e due candidati al ballottaggio di Crotone sono espressione del centrosinistra e presentano proposte politiche inadeguate e non condivisibili”.


E’ chiaro a tutti, però, che a Crotone urge rimettere in piedi il partito partendo dal basso. E in questo senso vanno anche le decisioni dei commissari Ferro e Caridi che si stanno preparando a cedere la mano per individuare una segreteria che sia espressione del territorio. E proprio Salvatore Pacenza potrebbe avere un ruolo di primo piano nella fase di riorganizzazione che si aprirà subito dopo il turno di ballottaggio.