Direttore: Aldo Varano    

GIOIOSA JONICA (RC). Il Club per l'Unesco propone il monologo teatrale di Alberto Micelotta

GIOIOSA JONICA (RC). Il Club per l'Unesco propone il monologo teatrale di Alberto Micelotta
24 novembre “Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne” a Gioiosa Ionica sarà proposto il monologo con performance teatrale dell’attore Alberto Micelotta.

Esibizione teatrale sul tema del “femminicidio” presso la saletta ex cenacolo letterario “la Casina dei nobili” al piano superiore della storica pasticceria, gelateria bar “Italia” Corso Garibaldi alle porte del centro storico con ingresso gratuito per tutti.

L’affermato attore e regista teatrale Alberto Micelotta, “torinese” di nascita ma attualmente residente in Calabria si esibirà venerdì 24 novembre alle ore 17,00 a Gioiosa Ionica con la sua mirabile performance teatrale sul “femminicidio” dal titolo il veleno e la medicina. Micelotta durante la carriera ha fatto parte dello staff di redazione nella prima edizione della trasmissione televisiva Rai “Amore Criminale”. L’iniziativa di venerdì 24 organizzata dal Club per l’UNESCO e la Pro Loco con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Gioiosa Ionica e condivisa da: “Unione Comuni della Valle del Torbido” – Consulta Associazioni; rappresenta un momento d'incontro anche per i giovani che possono dare una svolta positiva a quest'annosa piaga sociale che negli ultimi anni ha avuto una forte escalation con drammatiche e devastanti conseguenze. Nel monologo l’attore Micelotta rappresenta un uomo vittima dalla propria inconsapevole perversione omicida e, durante la detenzione ne scopre le sue debolezze e il pentimento. “Il veleno e la medicina” performance teatrale drammatica che nella suggestione popolare appare violenza, sarà proposta in tono leggero ma capace di coinvolgere e far riflettere il pubblico su questi misfatti. L’iniziativa ha la pretesa (degli organizzatori) d’informare soprattutto le nuove generazione (uomini e donne) degli strumenti esistenti per la prevenzione. L’argomento che sarà trattato, dimostra quanto la mancanza di autostima e l’insicurezza sono tra i molteplici motivi della violenza contro le donne che attraverso la costruzione di reti e relazioni possono indicare i percorsi d’uscita dalla violenza; conoscere e sapere come operare in un contesto relazionale caratterizzato da violenze è il primo passo per riconoscere che la brutalità verso le donne è un problema sociale da affrontare per garantire la costruzione di una società in cui libertà e gioia di vivere siano la base dei rapporti che la fondano. La Pro Loco e il Club per l’UNESCO di Gioiosa Ionica sono costantemente proiettate nell’affrontare il problema del femminicidio lavorando per realizzare attività attraverso (anche) protocolli d’intesa con Associazioni di Promozione Sociale operanti nel territorio calabrese impegnate quotidianamente a promuovere attività di sensibilizzazione e formazione volte a favorire nei giovani la cultura del rispetto e dell’inclusione per prevenire e contrastare ogni forma di violenza e discriminazione di genere nel rispetto delle proprie autonomie e delle proprie competenze sulla base delle norme presenti nella nostra Carta Costituzionale. Esserci è un privilegio!