Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Falcomatà incontra Scura per Villa Aurora: "Garantire invariato futuro struttura

REGGIO. Falcomatà incontra Scura per Villa Aurora: "Garantire invariato futuro struttura
ReP

"Dopo la sottoscrizione della nuova convenzione tra l’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria e la casa di cura Villa Aurora, questa mattina nuovo importante passo in avanti verso la risoluzione dell’intricata vicenda che ha coinvolto negli ultimi anni la struttura sanitaria reggina. Il Sindaco Giuseppe Falcomatà ha incontrato presso la sede di Palazzo Alemanni a Catanzaro il Commissario ad Acta del Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie della Regione Calabria Massimo Scura. All’incontro, richiesto dal Sindaco nei giorni scorsi, dopo una serie di interlocuzioni con i dipendenti della struttura, da mesi in stato di agitazione, erano presenti anche il Capo di Gabinetto del Comune di Reggio Calabria Giampaolo Puglia e il Commissario Giudiziario della struttura sanitaria Adriana Siclari. Nel corso dell’incontro la Commissaria Siclari ha rappresentato al Commissario Scura il percorso di risanamento avviato dalla casa di cura Villa Aurora e le prospettive di crescita programmate per i prossimi mesi. Da parte sua il sindaco Falcomatà ha rimarcato «l’assoluta necessità di mantenere attivo un presidio sanitario di vitale importanza per il territorio cittadino, che negli anni ha rappresentato un punto di riferimento per centinaia di migliaia di famiglie non solo della città di Reggio Calabria ma anche del comprensorio metropolitano». «Peraltro - ha commentato il sindaco a margine dell’incontro - va sottolineata la necessità di tutelare le tante professionalità presenti all’interno della struttura, dove lavorano più di cento unità tra personale medico, paramedico ed amministrativo, che con grande senso di responsabilità hanno consentito in questi mesi che la casa di cura rimanesse sempre operativa. La chiusura di Villa Aurora sarebbe un colpo pesantissimo per la città di Reggio Calabria, non solo per gli aspetti strettamente legati alle prestazioni sanitarie e per quelli occupazionali, che andrebbero a coinvolgere anche l’enorme indotto economico che la struttura ha generato negli anni sul nostro territorio, ma sarebbe un messaggio negativo, dai contenuti nefasti, per le prospettive di crescita della comunità reggina».«A tal proposito - ha aggiunto il sindaco - al fine di rendere più appetibili le prospettive finanziarie della struttura, nell’ambito della manifestazione d’interesse per la vendita nei confronti di nuovi investitori, che si terrà entro il prossimo mese di febbraio, abbiamo sottolineato al Commissario Scura la necessità di mantenere invariato il budget sanitario, di circa 5 milioni di euro, assegnato negli ultimi anni nella ripartizione delle risorse destinate alle strutture accreditate con l’Asp di Reggio Calabria. Una richiesta peraltro supportata documentatamente dal fatto che la casa di cura Villa Aurora, negli ultimi anni, ha sempre utilizzato interamente il budget assegnatole, con la sola eccezione dell’ultima annualità, dove non si è raggiunta la cifra assegnata per via delle ben note vicende societarie, con risvolti giudiziari, che hanno segnato la struttura, soprattutto nei mesi estivi».Il Commissario ad acta Massimo Scura ha accolto le sollecitazioni promosse dal sindaco Falcomatà, dimostrandosi molto disponibile all’ascolto delle problematiche e delle soluzioni rappresentate. A tal proposito l’incontro tra le parti si aggiornerà all’inizio del mese di dicembre, al fine di approfondire, a seguito delle verifiche necessarie da parte del Dipartimento regionale per la Sanità, le proposte oggi prospettate.