I Corpi Europei di Solidarietà sempre più vicini a Camini (RC)

I Corpi Europei di Solidarietà sempre più vicini a Camini (RC)

La cooperativa EUROCOOP di Camini, dopo aver ottenuto l'accreditamento per la partecipazione al nuovo programma europeo "Corpo Europeo di Solidarietà" (in inglese "European Solidarity Corps" o ESC) tramite l'apposito "Quality Label" (QL), o certificato di qualità, conquistato lo scorso 1 febbraio con il quale l'Agenzia Nazionale per i Giovani – ANG, ente pubblico al quale fa capo la gestione di tale programma europeo per quanto riguarda l'Italia, attestava la rispondenza ai principi e ai requisiti di qualità, si avvicina sempre di più all'implementazione di progettualità specifiche in quest'ambito. Dalla pubblicazione delle graduatorie relative alla prima scadenza fissata al 13 febbraio 2019 per tutti i paesi coinvolti in tale programma che hanno avuto la possibilità di presentare le proprie proposte per realizzare attività di solidarietà di rilievo transnazionale e, in alcuni casi, anche di carattere esclusivamente locale, il progetto "Camini Corps: Chance – Creativity – Community for Solidarity Actions" (ambito: "ESC 11 - Progetti di volontariato") del quale la cooperativa è capofila risulta infatti tra i 59 approvati in tutto il territorio nazionale. Tale progetto permetterà l'arrivo nel piccolo borgo della Locride di giovani provenienti dalla Lituania, dalla Norvegia, dalla Repubblica Serba, dalla Romania e dalla Svezia grazie alla collaborazione con le organizzazioni partner – associazioni e comuni – site in tali paesi. Tale cooperazione è suggellata dal progetto stesso che è stato preparato e presentato congiuntamente attraverso un'attività di confronto e di fattivo lavoro in rete. Sarà contestualmente avviato anche il progetto "Skozi solidarnost v boljšo realnost", coordinato dall'organizzazione slovena Manipura, del quale la EUROCOOP è partner con il ruolo di ente di accoglienza per giovani in arrivo dalla Slovenia che svolgeranno un periodo di volontariato nell'ambito delle attività di inclusione sociale promosse a Camini presso il centro di accoglienza per rifugiati "Jungi Mundu – Un solo colore".