IL GOVERNO CONTE 2

IL GOVERNO CONTE 2

Ventuno ministeri: dieci M5s, nove Pd, uno Leu e uno - il Viminale - ad un tecnico. Sette le donne nel nuovo esecutivo.

Ecco la lista completa della nuova squadra dell'Esecutivo Conte bis:

 Ai rapporti con il Parlamento il deputato M5s Federico D'Incà;
alla Innovazione tecnologica Paola Pisano, assessore M5s all'Innovazione a Torino;
la deputata M5s Fabiana Dadone è la nuova ministra della Pa;
il deputato Pd Francesco Boccia agli Affari regionali;
al ministero del Mezzogiorno Giuseppe Provenzano, responsabile Lavoro del Pd;
il deputato M5s Vincenzo Spadafora, ministro dello Sport e alle politiche giovanili;
l'esponente Pd Elena Bonetti alle Pari opportunità;
il senatore Pd Enzo Amendola, già sottosegretario agli Esteri con Gentiloni, diventa ministro agli Affari Ue.

Il capo politico M5s Luigi Di Maio diventa ministro degli Esteri;
al Viminale ci va una tecnica, l’ex prefetta Luciana Lamorgese;
alla Giustizia resta l'esponente M5s Alfonso Bonafede;
alla Difesa il deputato Pd e presidente del Copasir Lorenzo Guerini;
all'Economia l'eurodeputato Pd Roberto Gualtieri;
al Mise entra il capogruppo M5s al Senato Stefano Patuanelli;
all'Ambiente rimane Sergio Costa, in quota M5s;
alle Infrastrutture e ai trasporti la vicesegretaria Pd Paola De Micheli;
al Lavoro l'attuale presidente M5s della commissione Lavoro del Senato Nunzia Catalfo;
al ministero dell'Istruzione, in quota M5s e viceministro uscente, Lorenzo Fioramonti;
al ministero dei Beni culturali e del turismo torna il Pd Dario Franceschini;
la Salute va a Leu, con l'ex Pd (oggi Articolo 1) Roberto Speranza.
Il ministro uscente Riccardo Fraccaro (M5s) sarà invece sottosegretario alla presidenza del Consiglio.

Ministri uscenti non riproposti, escludendo quelli della Lega, sono, per il Movimento 5 stelle: Elisabetta Trenta, che era alla Difesa; Danilo Toninelli (Mit); Alberto Bonisoli (ministero dei Beni culturali); Giulia Grillo (ministero della Salute).