LIBRI. Alla reggina ROSELLA POSTORINO il prix Jean Monnet in Francia

LIBRI. Alla reggina ROSELLA POSTORINO il prix Jean Monnet in Francia

La scrittrice italiana Rosella Postorino è la vincitrice dell'edizione 2019 del Prix Jean Monnet per la letteratura europea. Riservato a scrittori residenti in Europa, il cui lavoro è stato pubblicato in Francia, Postorino ha trionfato al premio con il romanzo "Le assaggiatrici" (Feltrinelli, 2018), tradotto in francese da Dominique Vittoz per l'editore Albin Michel. La cerimonia di consegna è avvenuta oggi a Cognac, nell'ovest della Francia. Postorino ha battuto gli altri finalisti Helena Janeczek con "La ragazza con Leica" (Guanda, 2017, vincitore del Premio Bagutta, del Premio Selezione Campiello e del Premio Strega 2018), tradotto in francese da Marguerite Pozzoli per Actes Sud; Paul Lynch con "Grace", tradotto da Marina Boraso per Albin Michel (in italiano sarà pubblicato da 66thand2nd); Robert Menasse con "La capitale" (Sellerio, 2018), tradotto da Olivier Mannoni per Verdier. Con lo stesso romanzo, Postorino ha già vinto numerosi riconoscimenti, tra i quali il Premio Campiello 2018, il Premio Pozzale Luigi Russo, il Premio Rapallo, il Premio Vigevano Lucio Mastronardi e il Premio Letterario Chianti. Il romanzo bestseller "Le assaggiatrici" diventerà presto un film. Prodotto da Lumière and Co. e distribuito da Vision Distribution, la pellicola sarà diretta da Cristina Comencini e avrà un cast internazionale, oltre che diverse coproduzioni europee.