ISTAT. Matrimoni: il sorpasso è ufficiale, quelli civili sono più dei religiosi

ISTAT. Matrimoni: il sorpasso è ufficiale, quelli civili sono più dei religiosi

Nel 2018 oltre la meta' delle nozze - secondo i dati Istat - e' stata celebrata con il rito civile (50,1%, pari a 98.182 matrimoni). Una percentuale che e' cresciuta sempre di piu' nel corso degli ultimi 50 anni: dal 2,3% del 1970, al 36,7% del2008.

Da un punto di vista geografico e' al Nord che si e' verificato un vero e proprio boom. La percentuale dei matrimoni civili ha raggiunto, infatti, il 63,9% mentre al Sud si e' fermata a meno della meta' (30,4%).

Sono celebrate prevalentemente con rito civile le seconde nozze e successive (94,6%) e i matrimoni con almeno uno sposo straniero (89,5%).

 Nell'ultimo decennio sono aumentate sia la quota dei matrimoni successivi al primo (dal 13,8% sul totale nel 2008 al 19,9% nel 2018), il che contribuisce al "sorpasso" delle cerimonie civili, sia quella dei matrimoni dove almeno uno degli sposi e' straniero (dal 15% nel 2008 al 17,3% nel 2018). L'aumento del rito civile - sottolinea l'Istat - e' quindi in parte spiegabile con l'aumento delle tipologie di matrimonio che vi fanno ricorso. Tuttavia, la scelta di celebrare il matrimonio con il rito civile si sta affermando rapidamente anche nei primi matrimoni (dal 27,9% del 2008 al 39,1% del 2018). Se si  fa riferimento a quelli di sposi entrambi italiani, che costituiscono l'85,6% del totale, l'incidenza media del rito civile e' del 31,3%. Anche in questo caso c'e' una spiccata variabilita' territoriale: da un minimo del 20% nel Mezzogiorno a percentuali pressoche' doppie al Nord e al Centro (rispettivamente 41% e 38,2%).

Un altro aspetto e' legato alla struttura per eta' degli sposi entrambi italiani: tra i giovani under 30 che si sposano per la prima volta si osserva un comportamento piu' 'tradizionale' rispetto a chi si sposa in eta' successive. La quota dei primi matrimoni celebrati con rito civile e', infatti, al 24,8% per i piu' giovani e al 37,8% per chi si sposa per la prima volta in eta' piu' matura.