CINQUEFRONDI (RC). Martedì 17 dicembre la proiezione de "Il mare racconta", il docu-film antropologico di Bernardo Migliaccio Spina

CINQUEFRONDI (RC). Martedì 17 dicembre la proiezione de "Il mare racconta", il docu-film antropologico di Bernardo Migliaccio Spina

loc il mare raccont cinquefrondi

Martedì 17 dicembre, alle ore 18.00, nella Casa delle associazioni "Vittorio Arrigoni", in via Gramsci, a Cinquefrondi (RC), sarà proiettato "Il mare racconta", docu-film firmato da Bernardo Migliaccio Spina e prodotto dall'associazione socio-culturale "Ummagumma" presieduta da Biagio Milano.

L'opera antropologica e naturalistica di Migliaccio Spina racconta il millenario rapporto tra l'uomo e il mare attraverso dialoghi asciutti, silenzi e immagini essenziali.

«Sentivo la necessità di lasciare qualcosa che superasse l'estetica autoriale e potesse restituire una visione reale del soggetto filmico, non edulcorata dallo stile e dalle mode registiche. Qualcosa che avesse un suo ritmo e si distinguesse dai tanti documentari sul mare. Non un racconto di pescatori ma i loro silenzi e le loro attese. Il mutare dei tempi, lo scontro fra generazioni con incomprensioni che diventano come nasse, intrecciate in nodi difficili da sbrogliare. I giovani si sentono figli a metà e vorrebbero le certezze del mondo dei padri. Restano solo filo da pesca da sbrogliare e la fretta di prendersi piccole rivincite su un mondo che va di fretta» spiega Migliaccio Spina.

"Il mare racconta", opera non-convenzionale, è stata realizzata nell'ambito del progetto "Interventi valorizzazione sistema beni culturali, qualificazione e rafforzamento offerta culturale 2019" della Regione Calabria.

Bernardo Migliaccio Spina, regista e attore, nato a Locri (RC), diplomato all'Accademia d'Arte drammatica di Palmi, ha firmato tra gli altri i lungometraggi "Malanova, storia di amore e magia" e "L'uomo del gas" e il docu-film "Uvafragola". Ha pubblicato nel 2018 il suo primo romanzo, "Coraìsime" (Rubbettino). "Ummagumma", associazione attenta alla lettura e valorizzazione del territorio calabrese attraverso visioni mai scontate e punti di vista mai banali, ha già prodotto con Bernardo Migliaccio Spina il docu-film "Uvafragola", intensa e commovente indagine sul mondo dei "bambini-farfalla", affetti da epidermolisi bollosa; opera apprezzata dagli addetti ai lavori, amata dal pubblico e premiata ai festival.