REGGIO. L'Associazione "Le Muse" presenta il romanzo “Domani, chiameranno domani”

REGGIO. L'Associazione "Le Muse" presenta il romanzo “Domani, chiameranno domani”

“Le Muse” continua la sua ricchissima programmazione che sta animando con cadenza settimanale le domeniche della città di Reggio Calabria. Ed ancora un evento in grande stile per il "Laboratorio delle Arti e delle Lettere" che, per domenica 26 gennaio alle ore 18 presso la Sala D’Arte di via San Giuseppe 19 prevede la presenza e la presentazione del romanzo edito da Mondadori “Domani, chiameranno domani” del sessuologo ed urologo prof. Andrea Salonia.

Ancora una volta, dichiara il presidente prof. Giuseppe Livoti, Le Muse ospitano personaggi dal grande calibro e respiro nazionale ed internazionale e la presenza del noto professore Salonia arricchisce la nostra già corposa programmazione ed offerta culturale offerta alla nostra città. Andrea Salonia sessuologo, professore associato di Urologia presso l'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, presenta un libro che è il suo debutto nella narrativa con un romanzo che ha molto colpito la critica e incuriosito il pubblico. La storia è ambientata in Puglia e vede come protagonista Augusto C, il direttore della fabbrica di acciaio più grande d'Italia ora agli arresti domiciliari.

La storia narrata - continua Salonia - è di assoluta fantasia, come pure le giornate agli arresti domiciliari e i difficili momenti in carcere, ma l’idea di Augusto, del personaggio principale, nasce dalla figura dell’ingegnere che per tanti anni è stato il responsabile dello stabilimento siderurgico più importante d’Italia, sito in Puglia, nella città di Taranto. Non un romanzo dell’Ilva o sull’Ilva, che come tale non viene mai neppure nominata, ma romanzo dell’uomo in attesa, nel claustrofobico stato di sospensione in cui Augusto aspetta che qualcuno lo ascolti, che venga prestata attenzione a quanto lui abbia da dire. Questo qualcuno è la giustizia. Alla serata partecipa la prof.ssa e critica Rosetta Marrapodi la quale converserà con il pubblico sul testo e sulla narrazione mentre il maestro Francesco Ammendolia creerà l’atmosfera per entrare empaticamente alla scoperta di significati e significanti che il romanzo presenta.