SIDERNO (RC). Circolo PD: nella Locride mancano i farmaci salva vita

SIDERNO (RC). Circolo PD: nella Locride mancano i farmaci salva vita
Rep

"Apprendiamo dalla stampa, e su segnalazione di numerosi cittadini, che nella Locride mancano i farmaci salva vita.
La circostanza, secondo cui, presso la farmacia territoriale di riferimento di Siderno, non vi sarebbero più scorte di medicine indispensabili per la sopravvivenza dei soggetti a rischio, non può essere sottaciuta o presa sottogamba posto che vi sono persone affette da patologie gravi che risiedono nei diversi Comuni della fascia locridea e che non possono certo permettersi di interrompere la copertura terapeutica considerato che solo le cure farmaceutiche consentono loro di poter vivere.
Si tratta, in particolare di pazienti affetti da malattie gravi o croniche, di ammalati oncologici, pazienti immunodepressi che necessitano di farmaci immuno soppressoriche, peraltro, nel contesto epidemiologico attuale, sono anche ad alto rischio di contagio da Covid e che - ci riferiscono - si vedono costretti a dover elemosinare i farmaci previsti dai loro Piani Terapeutici, anche facendo la spola più volte a settimana prima di poterne fruire o addirittura rimanendone senza.
E', pertanto, una situazione gravissima alla quale occorre porre rimedio ed anche in tempi ristrettissimi.
Non solo qui si sta nuovamente scrivendo una pagina mesta, angosciante e dolorosa del sistema sanitario calabrese che mostra ancora una volta, ove ce ne fosse bisogno, tutta la sua drammatica carenza, i suoi drastici limiti e deficit di sorta ma il rischio è quello di lasciare morire tutte quelle persone che non possono assolutamente privarsi delle terapie farmacologiche. 
Il Circolo del Partito Democratico di Siderno, nell'esprimere vicinanza e solidarietà a questi cittadini privati nell'estremo bisogno e, di riflesso, a tutta la comunità locridea, lancia un appello alle istituzioni e, in particolare, alla Regione Calabria, per il tramite del Consigliere Regionale, On. le Nicola Irto, affinché si faccia portavoce delle istanze di questi cittadini. 
Chiediamo, per il tramite del vice presidente della Regione, che è da sempre sensibile e vicino ai territori, che si attivi al più presto per la risoluzione di questa ulteriore emergenza, consapevoli dei rischi per la salute di questi particolari pazienti, facendo quanto necessario, anche presso l'Asp di Reggio Calabria, perché si rifornisca nuovamente la farmacia territoriale sidernese di riferimento.
Non calpestiamo ancora una volta il diritto alla salute.
Il Circolo del Partito Democratico di Siderno