Direttore: Aldo Varano    

LAMEZIA. Gianturco (Casapound): Mare sporco e spiagge non curate

LAMEZIA. Gianturco (Casapound): Mare sporco e spiagge non curate
ReP
 

Il centrosinistra soffre di miopia politica. Intero consiglio comunale si dimetta per manifesta incapacità.

Lamezia, 24 giugno. “Ancora un’altra estate all’insegna dell’abbandono. L’amministrazione guidata da Gianni Speranza, ha come priorità le elezioni regionali anziché la tutela dei cittadini. Lametini e turisti costretti a recarsi al mare fuori città. La miopia politica del centrosinistra fa sempre più danni. Consiglieri comunali si dimettano per manifesta incapacità”. A dichiararlo è Mimmo Gianturco, responsabile regionale dell’associazione di promozione sociale CasaPound Italia.

“Ancora un’altra estate– afferma Gianturco – da passare all’insegna dell’abbandono. Le spiagge sulla nostra costa sono sempre più sporche e il mare sempre più inquinato. Questa è l’ennesima grave colpa dell’amministrazione guidata da Gianni Speranza (SEL), che anziché tutelare i lametini, ha come priorità le elezioni regionali per una poltrona più comoda”.

“Per colpa della cattiva gestione – continua il responsabile di CasaPound – e della miopia politica del centrosinistra, lametini e turisti sono costretti a recarsi al mare fuori città, nella migliore delle ipotesi nei comuni limitrofi, dove hanno già da qualche tempo attivato un buon sistema ricettivo. Se su otto chilometri di costa, più della metà è abbandonata, ci rendiamo facilmente conto, come la decantata politica del turismo, è ancora una volta una presa in giro. Tutto questo si trasforma sia in un grave danno economico per le strutture ricettive, sia in danno d’immagine per l’intera città”.

“E’ chiaro, – conclude Mimmo Gianturco – colpevole è l’intero consiglio comunale, con una maggioranza asservita a qualunque scelta del sindaco Speranza e un’opposizione inesistente che non vigila e non verifica l’operato della giunta. Si dimettano tutti per manifesta incapacità”.