Direttore: Aldo Varano    

ROMEO (NCD): “Inaccettabili aumenti canone idrico”

ROMEO (NCD): “Inaccettabili aumenti canone idrico”
ReP
 

“Gli aumenti del canone idrico disposti dai Commissari sono inaccettabili”. Lo afferma, in una nota, Daniele Romeo, membro del coordinamento regionale del Nuovo Centrodestra e componente dell’Assemblea Nazionale. “Purtroppo dobbiamo registrare l’ennesimo provvedimento – dichiara Daniele Romeo - che dimostra come l’assenza della politica stia creando disagi su disagi ai cittadini. In questo lungo periodo di commissariamento abbiamo constatato le difficoltà dei lavoratori delle società miste, quelle dei dipendenti del Comune in merito alla PEO, o ancora dei lavoratori dell’Atam, solo per citare qualche esempio. Il tutto, purtroppo, non solo a danno delle centinaia di famiglie che rischiano il loro posto di lavoro, ma anche di tutti i reggini che, progressivamente, hanno visto una diminuzione dei servizi (basti pensare alla raccolta dei rifiuti) e una città che si trova nel più totale abbandono. I limiti di una gestione commissariale sono evidenti ma non possono essere più considerati un alibi, Reggio e i reggini hanno già pagato abbastanza la scelta di commissariare il Comune e oggi si trovano l’ennesima beffa, rappresentata dall’aumento del canone idrico decisamente sproporzionato rispetto al servizio fornito ai cittadini. Voglio ricordare – continua Daniele Romeo del Nuovo Centro Destra – che recentemente il giudice di pace ha dichiarato illegittima la richiesta di pagamento dell’integrazione del canone acqua 2012 che era stata predisposta dai commissari, annullando la stessa e condannando il Comune di Reggio Calabria sia alla restituzione dell’importo relativo al canone di depurazione versato oltre interessi, che al pagamento delle spese di giudizio. In questo caso, però, basterebbe soltanto utilizzare buon senso, da parte della triade commissariale e della burocrazia chiamata ad assumere questi provvedimenti, perché i cittadini non sono soltanto stanchi di pagare troppo per servizi spesso inconsistenti o del tutto assenti, ma devono anche pensare a sopravvivere, in un momento storico drammatico per la nostra economia. Per questi motivi – conclude l’esponente del Nuovo Centro Destra Daniele Romeo – mi auguro che vengano attivati immediatamente tutti gli strumenti esistenti per superare questo problema e dare ossigeno ai reggini. Fermo restando che auspico un’immediata inversione di rotta da parte di chi, evidentemente, non ha il polso della situazione rispetto alle esigenze e alle difficoltà dei cittadini di Reggio Calabria”.