Direttore: Aldo Varano    

RC. Agraria: Nuovo Corso di Laurea Magistrale in "Scienze e Tecnologie Alimentari"

RC. Agraria: Nuovo Corso di Laurea Magistrale in "Scienze e Tecnologie Alimentari"
ReP


Il 27 Giugno è pervenuto dal Ministero per l'Università, l'Istruzione e la Ricerca il decreto di accreditamento iniziale necessario per l'attivazione, presso il Dipartimento di Agraria dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria, del Corso di Laurea Magistrale in "Scienze e Tecnologie Alimentari" (classe LM-70). Con questo atto si conclude, in senso positivo, un lungo percorso che permetterà, al Dipartimento di Agraria di offrire anche agli studenti calabresi il percorso lineare di laurea triennale/magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari, oltre ai già presenti percorsi in Scienze e Tecnologie Agrarie e Scienze Forestali ed Ambientali.
L’accreditamento del Corso di Laurea Magistrale in "Scienze e Tecnologie Alimentari" riconosce l'importanza della figura del tecnologo alimentare quale attore fondamentale del processo di innovazione nel comparto agroalimentare, e da oggi offre al territorio calabrese la possibilità di avvalersi di professionalità di alto profilo, in grado di utilizzare un ampio spettro di conoscenze teoriche e sperimentali per interpretare e risolvere i molteplici problemi connessi alle filiere agro-alimentari. Il laureato magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari potrà inoltre essere promotore di nuove attività imprenditoriali, basate sull’impiego di tecnologie innovative di produzione, commercializzazione e marketing, oltre che fornire le proprie competenze alle imprese agroalimentari, alle aziende della Grande Distribuzione Organizzata, agli Enti pubblici e privati che conducono attività di analisi, certificazione e tutela delle produzioni alimentari, controllo, gestione e caratterizzazione della tipicità dei prodotti e dei processi agroalimentari; preparazione di piani HACCP; studio, preparazione e gestione di sistemi di qualità nel settore agroalimentare; consulenza professionale nel settore alimentare; incarichi nei quadri dirigenziali della pubblica amministrazione e insegnamento, e come libero professionista.