Direttore: Aldo Varano    

CZ. Il presidente Tassone su chiusura al traffico di Corso Mazzini nel fine settimana

CZ. Il presidente Tassone su chiusura al traffico di Corso Mazzini nel fine settimana
ReP
 


CONFCOMMERCIO, L’IMPROVVISA CHIUSURA AL TRAFFICO DI CORSO MAZZINI HA PROVOCATO DANNI ECONOMICI PER I COMMERCIANTI.
IL PRESIDENTE TASSONE: CHIEDIAMO L’IMMEDIATA REVOCA DELL’ORDINANZA E L’AVVIO DI UN TAVOLO DI CONCERTAZIONE PIU’ VOLTE RICHIESTO


“Ci lascia basiti l’atteggiamento del sindaco Sergio Abramo e dell’assessore Carrozza che, ancora una volta, hanno completamente ignorato l’idea di confrontarsi con i rappresentanti di categoria prima di compiere scelte approssimate ed improvvisate”. Lo ha affermato il presidente della Confcommercio di Catanzaro Pietro Tassone a seguito della decisione del Comune di chiudere al traffico Corso Mazzini nel fine settimana dei mesi di luglio ed agosto.
“Con l’avvio dei saldi estivi – ha affermato Tassone – quella di sabato doveva essere una giornata di ripresa economica per i commercianti del centro storico che, invece, si sono trovati sul set de “L’isola deserta”. Non siamo contrari alle sperimentazioni, ma non in estate quando la città è già spopolata e gli operatori del settore a fatica riescono a portare a casa un misero incasso”.
“Dispiace dover evidenziare che la mancata convocazione delle associazioni di categoria sia da addebitare proprio all’assessore Carrozza, imprenditrice e già dirigente di Confesercenti, dalla quale ci aspettavamo maggiore considerazione e rispetto”.
“Chiediamo al sindaco la revoca immediata dell’ordinanza – ha concluso Tassone – e l’avvio di quel tavolo di concertazione permanente richiesto in più occasioni per discutere di numerose criticità che ostacolano lo sviluppo economico della città. Non basta l’università in centro, è necessario promuovere iniziative “condivise” che mettano d’accordo sia i cittadini che i commercianti per compiere insieme un percorso di rinascita del centro storico”.
Nell’occasione, il presidente Tassone ha rivolto la sua solidarietà nei confronti del titolare del negozio “Gas” per il furto subito la scorsa notte: “Quello della sicurezza è sicuramente uno dei principali temi da porre all’attenzione del tavolo tecnico richiesto”.