Direttore: Aldo Varano    

RC. Csx, Demetrio Delfino: è l'ora della maturità

RC. Csx, Demetrio Delfino: è l'ora della maturità
ReP
 

A bocce ferme e risultato acquisito vorrei esprimere una riflessione, nonché un appello alle forze, ma sopratutto agli uomini, che si riconoscono e credono nel progetto del centrosinistra per restituire dignità a Reggio.E’ giunto finalmente il momento di crescere, di “smussare gli angoli” e placare gli animi. Sarebbe gravissimo riproporre gli stessi errori del passato, errori che ci hanno visto soccombere di fronte ad avversari a dir poco mediocri.
Non è più il tempo di sterili polemiche e puerili accuse sulle ormai archiviate primarie, è il momento, invece, di unire le forze per vincere le elezioni, quelle vere, quelle che potrebbero portare alla tanto sospirata rinascita della nostra martoriata città. Ed è proprio a coloro i quali hanno a cuore questa rinascita che si rivolge la mia riflessione affinché vengano rispettati gli accordi presi. Chi ha vinto (non ha importanza con quale scarto) è il candidato di tutta la coalizione, nessuno escluso; chi ha perso (fosse anche per un solo voto) ha il dovere di mettersi al servizio della coalizione per il bene della nostra città. Fair play , garbo istituzionale, spirito di servizio e gioco di squadra devono, da ora in avanti, essere le sole coordinate da seguire. Questo è il senso delle primarie, e nessun altro, altresì non costituirebbero uno strumento di democrazia ma soltanto un modo di dar sfogo a ripicche, capricci, ambizioni personali e invidie.
Domenica scorsa, invece, i 17 mila cittadini che, sfidando caldo e lunghe attese, si sono recati alle urne, hanno dimostrato di crederci e di voler esprimere la loro preferenza per essere parte attiva di un cambiamento e di una reale svolta; hanno urlato il loro “basta” ai vecchi poteri che hanno messo “in ginocchio” la città. Nessuno di loro perdonerebbe, a questo punto, comportamenti ambigui o sleali e ricatti di alcun genere. A tutti noi il compito di non deluderli né di “bucare” il prossimo appuntamento alle urne.
Un mio personale plauso va al segretario provinciale Sebi Romeo, che, dal momento della sua elezione, ha guidato il partito in un’operazione di rinnovamento e dialogo. I miei complimenti vanno al Candidato Sindaco del Centro-Sinistra Giuseppe Falcomatà per l’importante risultato raggiunto ma, ancor di più per il coraggio e la coerenza dimostrati sin dall’inizio su possibili accordi e alleanze. Inciuci, ammucchiate e trasversalismi non fanno parte del nostro programma, così come non saranno neanche prese in considerazione le candidature di coloro i quali hanno, in prima persona, contribuito al disastro in cui versa la città di Reggio.
Quando si parla di un allargamento della coalizione ,rispetto alle scorse comunali, si pensi a quei partiti che, le scorse elezioni, per motivi che è inutile rinvangare, hanno deciso per “una solitaria corsa”: Sel, Idv, Ata,, Riformisti, Socialisti, etc.. nonché liste civiche e movimenti che potrebbero “rafforzare le fila” del centro-sinistra; non già di certo a operazioni di “riciclaggio politico” che porterebbero soltanto a imbarazzanti candidature di personaggi che hanno, in passato, contribuito a costruire il fantomatico “modello Reggio” e oggi mirano soltanto a trovare una personale collocazione.
La nostra sfida è, invece, quella della discontinuità, della rottura con le vecchie logiche e le vecchie facce. E’ una sfida verso legalità e trasparenza amministrativa, verso il bello, la cultura e l’attenzione per i più deboli. E’ una sfida lanciata dai cittadini e raccolta da Giuseppe Falcomatà.


Demetrio Delfino
( Partito Democratico)