Direttore: Aldo Varano    

RC. Daniela De Blasio: le richieste per la città non hanno colore politico

RC. Daniela De Blasio: le richieste per la città non hanno colore politico
ReP
 

E’ finito il momento dei proclami e delle facili promesse. E’ finito il momento delle sterili beghe, delle vuote frasi ad effetto mascherate da presunta dialettica politica, che nasconde lo spregevole volto dell’indifferenza, dell’inefficienza e del becero interesse personale.
Ho sempre odiato le fazioni: non mi piace chi si nasconde dietro un’idea per sfogare le proprie frustrazioni.
Penso che ci possa essere un modo diverso di fare politica, volto ad intercettare il bisogno sia del singolo che della collettività.  L’errore è di scatenare la guerra tra poveri, strumento subdolo che giova ai pochi per danneggiare i più. Non credo nei superman né nelle wonderwoman della politica. La città è allo sbando e penso che il dialogo e la condivisione degli sforzi che si dovranno compiere nel prossimo futuro debbano prendere il posto alle violenze verbali che stanno caratterizzando questo periodo preelettorale. 
E’ giunto il momento di reagire, di operare, di risollevarsi.
Di risvegliare la parte più nobile della politica, quella antica che guarda al bene comune, se ancora ne è rimasta traccia.
Questa è la pretesa che ogni cittadino deve far valere. E’ la pretesa di vivere quella normalità che in Calabria risulta sconosciuta, la necessità di percorrere strade senza buche e senza spazzatura abbandonata da mesi, di tuffarsi in acque non inquinate, di avere la possibilità di trovare un lavoro per soddisfare i propri bisogni e la propria dignità, di poter usufruire dei servizi pubblici (scuole, ospedali, trasporti) come ogni normale cittadino di qualsiasi altra normale città
Hanno un colore politico tutte queste richieste?
Io ritengo di no, e aspetto che i politici che andranno a rappresentarci, indipendentemente dallo schieramento di cui faranno parte, abbiano il buon senso di affrontare le prossime competizioni elettorali con il giusto senso di responsabilità e la consapevolezza del duro lavoro da affrontare e dei doveri che andranno ad assumersi.
Tutto il resto è un triste spettacolo, al quale ormai siamo stanchi di assistere, fatto di beghe da cortile o come mezzo per distrarre la massa.


Daniela De Blasio