Direttore: Aldo Varano    

RC. Su il sipario sulla kermesse teatrale “Cu sti chiari i luna 2”

RC. Su il sipario sulla kermesse teatrale “Cu sti chiari i luna 2”
ReP
 

Mancano davvero poche ore e l’ex rione “Ceci” rimesso a nuovo dall’associazione culturale Blu Sky Officina dell’Arte, tornerà a risplendere con i suoi artisti pronti a dar vita alla seconda edizione della kermesse teatrale “Cu sti chiari i luna”. Il sipario si alzerà lunedì sera alle ore 21,30 con il Gruppo Artistico BluSky in scena con “Ora che muriu a mamma…cu si teni u papa”, commedia brillante di Maurici per la regia di Mimmo Raffa per poi proseguire per tutta la settimana con cabaret, musica live, spettacoli e momenti enogastronomici. Un teatro all’aperto con oltre 500 posti a sedere e più di 60 artisti locali e non, che metteranno a disposizione la loro arte, il proprio talento per “restituire alla comunità uno spazio cittadino riqualificato dal team dell’associazione socioculturale BluSky Officina dell’Arte. E a ringraziare il dovizioso lavoro dei ragazzi che non solo hanno ripulito il sito ma per evitare atti vandalici, hanno vigilato notte e giorno il teatro all’aperto, ci pensa il “deus ex machina” il direttore artistico Peppe Piromalli che, insieme agli attori Gennaro Calabrese, Mimmo Raffa, alla giovane voce Mafalda Toscano, al giornalista Benvenuto Marra e agli interpreti delle varie compagnie teatrali, è riuscito con non poca fatica a stilare un cartellone variegato e originale.
“Non saremmo riusciti a realizzare un teatro all’aperto senza il prezioso aiuto della dirigente dell’Avr ingegnere Veronica Gatto grazie alla quale l’associazione socioculturale BluSky Officina dell’Arte ha proceduto ad un intervento di bonifica dell’ex rione Ceci, a tutti i ragazzi e al Centro Educativo Madonna di Loreto che ci ha concesso l’area – afferma l’attore Piromalli – Da questa bella sinergia abbiamo creato un programma che, da lunedì a domenica prossima, porterà in scena un’ironia affilata, pronta a far riflettere e spronare chi di competenza a riqualificare tutte quelle zone cittadine che potrebbero dare ai giovani spazi dove poter fare arte”.
Il progetto artistico che quest’anno coinvolge la periferia di Sbarre, potrebbe nelle prossime stagioni, vedere una collaborazione con le altre voci della città per fare una rassegna itinerante nelle periferie reggine. Il ricavato delle serate sarà interamente devoluto all’associazione di volontariato “Le Pantere Verdi”, gruppo di protezione civile impegnata attivamente in città. Sono disponibili ancora gli ultimi biglietti per poter assistere allo spettacolo di lunedì 14 Luglio alle ore 21,30 con il Gruppo Artistico BluSky ma anche per gli spettacoli succesivi di martedì 15 dove protagonista sarà l’attore comico Gennaro Calabrese, nota voce del talk satirico “Gli Sgommati” e reduce dal successo del suo tour teatrale “Torno a scuola”, che stregherà il pubblico con lo spettacolo “L’Italia vista da mille voci”. Spazio poi, mercoledì 16 alla Compagnia teatrale “Gli Improvvisati” in “Troppa grazie San Giuseppe”, commedia brillante di Maria Pia Battaglia per la regia di Domenica Arfuso; giovedì 17 luglio alle ore 20,30 di scena invece i talenti nostrani con “#RegginiMusicShow” - Nuove generazioni crescono”, serata condotta dallo speaker e giornalista Benvenuto Marra e a seguire la Sagra enogastronomica; venerdì poi, alle ore 21,30 la Compagnia teatrale “Dietro le Quinte” si conquisterà la scena con la commedia “Nemici come prima” di Gianni Clementi per la regia David Amalfa; sabato il Trio Balancado in concerto “Atmosfere magiche della musica brasiliana”con Patrizia Capizzi, Pino Delfino e Michele Territo. La chiusura della kermesse è affidata domenica al Gruppo Artistico BluSky con “I turchi”, commedia brillante di Pippo Marchese per la regia di Mimmo Raffa.