Direttore: Aldo Varano    

LOCRI (RC). UIL su situazione parco macchine Az.le.

LOCRI (RC). UIL su situazione parco macchine Az.le.
ReP
 

Situazione parco macchine Az.le.


La scrivente O.S. ha richiesto, ai sensi della legge 241/90 e s.m.i , notizie in merito alla situazione del parco macchine Aziendali dal 2010 ad oggi. Con nota prot. 46203 del 26.6.2014, è stata riscontrata la nostra richiesta. Nella stessa nota risulta, fra l’altro, che gli Operatori del 118 ( Medici,Infermieri, Autisti ) sono costretti a coprire le emergenze con ambulanze con percorrenza superiore ai 400 mila chilometri ( 524.187 Km quella del SUEM 118 di Taurianova), con rischio reale sulla sicurezza sia per il Personale operante quanto per l’Utenza. A tal proposito si chiede di sapere lo stato della procedura di cui alla Deliberazione n°44 del 23.01.2014, essendo già trascorsi 7 mesi dall’adozione. La richiesta è particolarmente urgente nella considerazione che i mezzi, causa l’usura, versano in pessime condizioni con problemi meccanici e di ogni tipo (esempio: motori, ruote e persino parti della carrozzeria come gli sportelli e i finestrini).
Altra anomalia è dettata dalla anarchica organizzazione del Servizio SUEM 118 che consente, per esempio, al “responsabile” del SUEM 118 di Locri, di non effettuare prestazioni in emergenza – urgenza a bordo di autoambulanza, come da compito di istituto, limitandosi a stilare la turnistica ( degli altri) e pontificando sul ruolo di responsabile che lo esime (??? secondo lui) dal lavoro ordinario preferendo quello più remunerativo dell’elisoccorso.
Siamo assolutamente convinti e sosteniamo con forza che il SUEM 118, al pari degli altri servizi pubblici, deve avere un ruolo fondamentale nel Servizio di Emergenza – Urgenza, pertanto, chiediamo alla Direzione Strategica Aziendale una maggiore attenzione a sostegno della centralità del Servizio 118, quale struttura organizzativa nel Servizio di emergenza – urgenza pubblica. Chiediamo ancora di sapere qual è il ruolo sia del servizio pubblico che del privato all’interno del 118, poiché riteniamo che il ricorso al privato, al verificarsi delle necessità, “debba” servire esclusivamente da supporto e per garantire i trasporti secondari.
In ogni caso la scrivente O.S. chiede di conoscere le spese degli ultimi tre anni relative ai trasporti e/o altri servizi effettuati per conto dell’ASP, con l’indicazione delle diverse Associazioni distinte per denominazione sociale. Tale richiesta si rende necessaria per avere un quadro del costo complessivo sostenuto, considerato che:
-nel corso dell’anno 2013 la spesa complessiva per l’acquisto del carburante corrisponde ad Euro 244.270,67!!!;
- le spese di manutenzione, rilevate dalle comunicazioni ufficiali anche queste, raggiungono, per la manutenzione del solo parco macchine di proprietà, per il solo anno 2013, Euro 281.233,58!!!!!!
La scrivente O.S., considerato che la situazione del parco macchine aziendale in Leasing alla data del 31 .05.2014 costituito da: N° 1 Alfa Romeo Giulietta con canone annuo di Euro 8.858,52; N° 1Fiat Bravo con canone annuo di Euro 6.242,16;N°1 FIAT PUNTO EVO con canone annuo di Euro 4.962,96; N°1 FIAT PANDA con canone annuo di Euro 4.465,20; N° 18 FIAT PANDA NEW con canone annuo per singola autovettura di Euro 4.897,68 per complessivi Euro 88.158,24 ed inoltre si andranno ad aggiungere gli automezzi di cui alla Delibera 493 del 07.07.2014 avente per oggetto” Procedura negoziata per il noleggio, mediante convenzione ed adesione piattaforma CONSIP, di nove autovetture occorrenti a parziale rinnovo del parco macchine Aziendale”, si chiede di conoscere la somma totale per rimborsi chilometrici al personale dipendente, a personale convenzionato o a personale con rapporto di lavoro a contratto regolarmente autorizzati , anche in via temporanea, all’utilizzo del mezzo proprio.
La scrivente O.S. intende conoscere la spesa complessiva di detta indennità chilometrica per utilizzo in servizio del mezzo proprio dal 2010 a tutt’oggi , distinta per anno, ed altresì, di conoscere i nominativi degli autorizzati ed i motivi per i quali sono state concesse tali eccezionali autorizzazioni.

Si resta in attesa del dovuto riscontro nei termini e ai sensi della legge 241/90 e s.m.i.

Li 16.07.2014

Il componente la Segreteria Regionale UIL FPL
Nicola Simone