Direttore: Aldo Varano    

RC. La Federazione degli Studenti ha presentato il progetto Ithaka-Mediterranean Student Forum

RC. La Federazione degli Studenti ha presentato il progetto Ithaka-Mediterranean Student Forum
ReP
 

La Federazione degli Studenti nel pomeriggio di giovedì 17 luglio presso la sede del Partito Democratico provinciale di Reggio Calabria presenta il progetto Ithaka-Mediterranean Student Forum.
thaka è il nome scelto per il Forum sul Mediterraneo organizzato dalle associazioni Run-Rete Universitaria Nazionale e FdS- Federazione degli studenti in collaborazione col Cespi e si svolge nel cuore del nostro mezzogiorno finestra del Mediterraneo: La Sicilia, in particolare ad Alcamo(TP) dal 26 al 31 Luglio a Castellammare del Golfo, per sostenere la pacifica convivenza tra i popoli e l’incontro delle culture dei continenti e delle terre che si affacciano su questo mare. Rispetto al tradizionale campeggio organizzato da Run ed FdS, ad Ithaka saranno presenti non solo universitari e studenti da tutta Italia ma parteciperanno associazioni europee e nord-africane,inoltre saranno coinvolti centri studi e università, organizzazioni della società civile e realtà istituzionali e diplomatiche che vorranno raccogliere il nostro invito.

Ad introdurre l’iniziativa è Emanuela Pirrottina, rappresentante della Consulta studentesca del liceo Pizi di Palmi : “Il campeggio sarà un appuntamento dedicato al Mediterraneo: avremo importanti interlocutori sui temi culturali ed economici e costruiremo gruppi di lavoro sui temi che rappresentano le sfide comuni per i paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo. Proprio da questi avremo la partecipazione di studenti e associazioni che arricchiranno i nostri dibattiti in un interscambio che possa rappresentare un primo importante passo di costruzione di un'identità mediterranea.” Pirrottina conclude “Approfondendo queste riflessioni e provando a rispondere a questi interrogativi, vogliamo definire il manifesto degli studenti del Mediterraneo.”

Subito dopo a fare gli onori di casa è il segretario provinciale del PD Seby Romeo, che si complimenta con la vasta delegazione che parteciperà al campeggio per il lavoro di preparazione svolto in questi mesi, dicendo “Adesso tocca alle nuove generazioni immaginare un nuovo “Mediterraneo” e costruirlo con tutti i popoli, nel segno dell’unità,della democrazia e della libertà , che devono essere i valori fondanti di un nuovo avvenire.”

A portare i saluti della Rete Universitaria di Reggio Calabria, è Francesco Laganà, Consigliere d’Amministrazione dell'Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, che incoraggia i ragazzi a proseguire sull’ottimo lavoro svolto in questi mesi ed indica il campeggio come un esperienza di formazione e di confronto tra popoli e culture diverse. Laganà conclude dicendo “le differenze sono un valore aggiunto e questo campeggio sarà un ottima esperienza per tutti voi”.

Dopo i vari interventi dei militanti FdS, tra cui tantissimi rappresentanti degli Studenti e della Consulta studentesca di varie scuole della provincia di Reggio Calabria,a concludere i lavori è il portavoce provinciale della Federazione degli Studenti, Alex Tripodi.

Tripodi, prima tocca le realtà a noi vicine, passando dalla guerra del Mediterraneo in cui più di ventitremila migranti sono morti negli ultimi 14 anni, indicando Lampedusa come l’emblema di questa triste storia, per poi giungere da Castel Volturno fino alla nostra Reggio, in cui ricorda che pochi giorni fa sono arrivati più di un migliaio di profughi.
Tripodi conclude l’iniziativa, dicendo : “Non a caso noi ci ritroviamo ad essere geograficamente al centro del Mediterraneo, e per questo non possiamo rimanere impassibili e delegare a coloro che verranno dopo di noi le nostre responsabilità , anzi sappiamo di avere gli strumenti per cambiare le cose, e lo vogliamo fare soprattutto da un punto di vista generazionale. Al nostro presidente del consiglio Matteo Renzi a cui tocca guidare il semestre europeo, chiediamo di immaginare gli "Stati Uniti di Europa" che partano proprio da questa area del Mediterraneo,con l'ambizione di riscrivere una nuova carta d'identità. “
Da qui la sfida che il portavoce provinciale FdS Alex Tripodi lancia a tutte le associazioni che parteciperanno al Forum : “Costruiamo una Costituzione Universale con tutti i popoli, vogliamo fissare le basi per una società mondiale dell’uguaglianza e dei diritti.”