Direttore: Aldo Varano    

RC. UIL FPL e SUL P.I. su PEO

RC. UIL FPL e SUL P.I. su PEO
ReP
 

Nelle scorse settimane UIL FPL e SUL P.I. avevano dichiarato che non avrebbero più dialogato con i Commissari Straordinari sulle questioni concernenti la PEO e le altre situazioni contrattuali , ma avrebbero posto le questioni strettamente sindacali, ai candidati alla carica di Sindaco della Città.

Presso la sede del SUL si è svolto il primo confronto con chi, all'atto, è l'unico Candidato Sindaco ufficiale, Peppe Falcomatà, al quale hanno partecipato e relazionato dirigenti e delegati delle due organizzazioni sindacali.

L'UIL FPL e il SUL P.I. hanno chiesto al candidato Sindaco impegni su alcune problematiche che ritengono centrali per la prossima, futura amministrazione comunale. In particolare:

1. Di chiedere al Presidente del Consiglio Matteo Renzi, che sarà in città nei prossimi giorni, se è già chiaro, come sosteniamo, che non ci siano dubbi sul fatto che nessuna somma debba essere trattenuta ai lavoratori comunali o se occorra una ulteriore norma governativa per meglio specificare l'argomento;
2. Di recedere dalla persistenza in giudizio presso il Giudice del Lavoro sulla questione PEO, qualora sia ancora in piedi all'atto dell'insediamento del nuovo Sindaco e della nuova Giunta comunale;
3. Di stabilizzare i circa 100 LSU/LPU rimasti in forza presso i vari settori comunali e che svolgono ruoli essenziali per servizi di primaria importanza per la collettività;
4. Di definire gli assetti organizzativi del Settore della Polizia Municipale, sia nei suoi vertici sia nel numero e nelle funzioni degli operatori municipali che svolgono un servizio essenziale e delicatissimo per la città;
5. di definire, qualora non fosse già fatto dall'attuale Amministrazione Comunale, ogni procedura utile a far ripartire i servizi precedentemente forniti dalle società partecipate, sciolte per infiltrazione mafiosa e, conseguentemente, a fissare rapidamente i criteri di assunzione del personale salvaguardando le posizioni lavorative esistenti;
6. Di affrontare il problema delle tragiche difficoltà dell'ATAM di Reggio Calabria, sia per la parte che riguarda i rapporti o contributi economici con la Regione Calabria, sia immaginando un impegno dell'Amministrazione Cittadina.

Per ultimo, le Organizzazioni Sindacali hanno chiesto che si faccia chiarezza su molte vicende che hanno contribuito a gettare immeritato discredito sui dipendenti comunali, dalle inchieste su assenteismi virtuali, ad azioni contro la dignità e lo stesso stipendio dei lavoratori.

Il Candidato Sindaco Peppe Falcomatà ha risposto nel merito delle problematiche poste, ribadendo l'impegno alla cancellazione della vicenda PEO dalle agende dell'Amministrazione e dichiarandosi disponibile ad avviare ogni forma di approfondimento, anche con il Presidente Renzi, che possa facilitare un iter positivo e conclusivo. Inoltre Falcomatà ha esplicitato la sua piena disponibilità al dialogo sociale che sarà una delle caratteristiche della sua Amministrazione Cittadina e che, a suo parere, può contribuire a definire obiettivi e realizzazioni. In questo senso si potrebbero ripristinare buone prassi passate in disuso, come la partecipazione dell'Amministrazione alle assemblee con i dipendenti per rendere piena e fattiva la fase dì ascolto e affrontare i problemi esistenti con l'assistenza del parere dei dipendenti comunali.

L'UIL FPL e il SUL P.I. hanno accolto con soddisfazione le posizioni espresse dal candidato Sindaco Falcomatà. È dovere sindacale fare un attento monitoraggio delle iniziative e dei programmi che saranno espressi. Tuttavia, in attesa del confronto con altri candidati (quando ci saranno ufficialmente e se saranno disponibili al confronto) le scriventi Organizzazioni Sindacali si augurano che lo spirito dialogante e di servizio che ha contraddistinto questo primo incontro trovi successivi riscontri con altre personalità in corsa per la carica di Sindaco cittadino.

 


p. UIL FPL               p.SUL PI
Franco Criaco           Aldo Libri