Direttore: Aldo Varano    

RC. Kiwanis: Filippo Cogliandro, imprenditore antiracket, nuovo socio onorario

RC. Kiwanis: Filippo Cogliandro, imprenditore antiracket, nuovo socio onorario
ReP
 

Lo Chef Filippo Cogliandro, imprenditore simbolo della lotta al racket, è il nuovo socio onorario del Kiwanis Club Reghion 2007. La cerimonia d’insediamento si è svolta lo scorso 6 agosto, presso il Ristorante “L’Accademia” di Lazzaro, di cui lo stesso Cogliandro è titolare.

“Sono molto felice ed è importante che sulla legalità il Kiwanis ci metta la faccia”.
Sono queste le sue prime parole, col distintivo sul petto dell’organizzazione internazionale di volontari, impegnati a cambiare il mondo un bambino ed una comunità allo stesso tempo. “Se riusciamo a dimostrare ai nostri concittadini – prosegue Cogliandro – che è giusto ed è importante questo aspetto, di metterci la faccia, siamo sulla strada giusta … potremmo dire di cominciare a smantellare un sistema. Non sarà facile, ma se cominciamo a battere i pugni assieme, qualcosa dovrà cambiare”.
Alla manifestazione hanno preso parte il Presidente Raffaella Crucitti ed i soci del KClub Reghion, l’Immediato Past LGT Governatore, Natale Praticò, il Past LGT e Chair dell’Osservatorio Kiwanis sui diritti dell’Infanzia, Francesca Pizzi, il Chair Comunicazione distrettuale del Kiwanis, Anna Maria Reggio, il Segretario della Divisione Calabria 2, Demetrio Fiordaliso, l’Immediato Past Presidente del KClub Reggio Calabria, Ignazio Giuseppe Romanò, la Vicepresidente del K-Kids “Cassiodoro-Don Bosco”, Giulia Praticò, la Consigliera di Parità della Regione Calabria, Maria Stella Ciarletta, amici e graditi ospiti.
“Tale riconoscimento – ha asserito il Presidente del Reghion 2007, Raffaella Crucitti, che lo ha proposto come socio onorario – va a personalità che si sono distinte per particolari servizi pubblici e Filippo Cogliandro, sotto questo profilo, è un fulgido esempio di una legalità che si pratica, in prima linea, quindi di grande impatto per le generazioni di bambini che andiamo col kiwanis ad "educare" alla vita.”
“Tale scelta – prosegue il Presidente Crucitti – si colloca nell'alveo del tema della legalità con cui ho voluto contraddistinguere l'anno sociale 2013-14 e che ha visto il nostro club protagonista di diverse iniziative mirate a ribadire che non può esservi civiltà senza legalità. In tal senso, la partecipazione alla “Marcia dei Diritti”, la creazione di un K-Kids nella scuola “Vitrioli-Principe di Piemonte” per formare cittadini del futuro, la collaborazione con il Centro di Prima Accoglienza e Comunità ministeriale presso il Tribunale dei Minori di Reggio Calabria, l’adesione al progetto “Spiaggia Libera” della mafie.
Ha concluso la cerimonia, scandita nei tempi dal cerimoniere del Club, Laura Schiavone, l’Immediato Past LGT Governatore della Divisione Calabria 2, Natale Praticò, che ha espresso parole di elogio per l’esempio di legalità che Filippo Cogliandro esprime e per la scelta del Club Reghion di annoverarlo fra i propri soci onorari. In particolare, Praticò ha sottolineato come lo stile di vita dell’imprenditore calabrese sia in sintonia con la regola d’oro del Kiwanis: “Fai agli altri quello che vorresti che gli altri facessero a te” e come assieme, unendo le proprie energie, si possa costruire una società migliore.
Al termine della cerimonia, i partecipanti si sono trasferiti nella "Spiaggia Libera", prospiciente L'Accademia, per la posa dell'ombrellone con i loghi Kiwanis, con cui il Club Reghion 2007 vuole suggellare con una presenza concreta ed ufficiale la propria adesione al progetto di Filippo Cogliandro, "Spiaggia Libera" dalle mafie.